Il The Beatles Museum di Brescia riapre dopo l’emergenza Coronavirus

Dopo più di tre mesi riapre il The Beatles Museum di Brescia, costretto a chiudere a causa dell’emergenza Coronavirus. Il museo, dedicato a George Harrison, appassionato di corse e automobili, ha la sua nuova collocazione presso il Museo della Mille Miglia www.museomillemiglia.it grazie alla Direzione guidata dal Cav. Attilio Camozzi che ha accettato la richiesta dei Beatlesiani di ospitare una mostra permanente sul più grande fenomeno pop-musicale, culturale e di costume di tutti i tempi. 

Leggi anche: 10 aprile 1970, si sciolgono i Beatles. E’ la fine di un’epoca

MyZona

Nel complesso monastico di Sant’Eufemia della Fonte fondato nel 1.008 ha sede il Museo della corsa più bella del Mondo: la Mille Miglia. Nella sala Aymo Maggi è allestito il Beatles Museum: il tempio ideale per conservare e ripercorrere la storia di un mito e rivivere emozioni che oggi sono leggenda.

L’idea di un’esposizione sull’arte dei Beatles è di Rolando Giambelli fondatore e presidente di “Beatlesiani d’Italia Associati” per far rivivere e ripercorrere, anno per anno, la favolosa storia dei Fab Four attraverso le “memorabilia” ovvero le pregiate rarità: dischi, foto, libri, posters, autografi, indumenti, targhe, e quant’altro abbia fatto riesplodere la “beatlemania”, a quasi quarant’anni dallo scioglimento dei Fab Four!

Leggi anche: The Jaded Hearts Club: come un “gruppetto di amici” creò la supercoverband dei Beatles. E anche molto di più

Il Beatles Museum di Brescia, aperto il 7 giugno 2009, giorno in cui si è svolta la 20a edizione del Beatles Day, è stato inaugurato ufficialmente il 9 ottobre, anniversario della nascita di John Lennon.
il Beatles Museum, ovvero la prima mostra “stabile” di collezionismo “beatlesiano” in Italia, era già stato aperto a Brescia il 14 febbraio 2001 sulle note di “All You Need is
Love” la celebre canzone di Beatles, nei locali gentilmente offerti ai Beatlesiani da www.casavigasio.it, fondata dall’indimenticabile Mario Vigasio.

Il Beatles Museum di Brescia, conosciuto dagli appassionati di tutto il mondo, era stato presentato a Sir Paul McCartney a Milano nel 2001 ed è anche citato da Hunter Davies nella terza edizione della sua Biografia ufficiale di Beatles. Il Beatles Museum si avvale anche della collaborazione e della sensibilità dei “beatlesiani” a cui va l’appello del Museo affinchè mettano a disposizione, sempre di più, i loro reperti da esporre nel Museo. George Harrison era un fan della Ferrari ed alcune sue foto, mai viste prima d’ora, scattate da Walter Iscra mentre visita la Casa di Maranello, sono esposte in esclusiva al Beatles Museum.

Leggi anche: Rodari come i Beatles, Max Paiella si racconta tra l’amore per la poesia e il rock n’roll. E quel like di Steven Tyler…

Il Museo è aperto da martedì a domenica
dalle 10.00 alle 18.00
Il prezzo del biglietto d’ingresso è variabile per età,
comitive o convenzioni.

Da leggere anche

Federico Falcone
Fondatore e direttore responsabile del magazine The Walk Of Fame. Nato e cresciuto in Abruzzo, è diventato giornalista pubblicista dopo aver completato gli studi in Giurisprudenza. Appassionato di musica, cinema e teatro, avrebbe sempre voluto essere il Will Smith di Indipendence Day o, tutt'al più, Aragorn de "Il Signore degli Anelli". Vola basso.

Speciale multimedia

spot_img

Ultimi inseriti

esplora

Altri articoli