Golden Globe 2022, “Succession” premiata come miglior serie drammatica

Succession“, serie tv targata HBO vince l’ambita statuetta e conferma le opinioni entusiaste di pubblico e critica. Arrivato alla sua terza stagione, questo dramma famigliare, racconta le vicende della famiglia Roy e di tutti i segreti che si nascondono dietro alla successione del loro impero mediatico. Ricca di scandali, tentativi di scalate al potere e azioni senza scrupoli, che mirano a incrinare gli equilibri aziendali, già vacillanti a causa delle guerre interne, che i fratelli Roy continuano a provocare.

Jesse Armstrong e Adam McKay regalano al pubblico un prodotto reale, che ci mostra l’America moderna per quella che è, crudele e ambiziosa, controllata dai media e dal loro potere sulle masse. Ossessionata dal capitalismo e dal benessere che da questo ne derivano, che portano la serie a essere caratterizzata da una tensione continua, intervallata da momenti di comicità, a volte grotteschi, ma sempre efficaci.

MyZona

Momenti resi possibili dal cast e dal suo magnifico lavoro, primo fra tutti Bryan Cox, interprete del capostipite della famiglia Logan Roy, colui che deve decidere il destino dell’azienda che ha fondato, Jeremy Strong, nei panni di Kendall, suo secondo genito ed erede designato e Kieran Culkyn, che impersona Roman, il più immaturo e irresponsabile della famiglia.

Grazie a queste interpretazioni, lo spettatore riesce ad immedesimarsi nelle loro emozioni e nel loro incessante bisogno di avere successo, l’unico modo di affermare se stessi.

Succession ha avuto la meglio su Lupin, serie originale targata Netflix, Squid Game, altro prodotto di grande impatto mediatico della piattaforma, The Morning Show, uno dei programmi più popolari di Apple Tv+ e Pose, serie molto apprezzata e amata dai fan.

Leggi anche: Golden Globe 2022, West Side Story trionfa come miglior musical o commedia

Golden Globe 2022, “Il potere del cane”: miglior film drammatico e miglior regia

Golden Globe 2022, Nicole Kidman Migliore attrice in un film drammatico

Golden Globe 2022: il miglior attore drammatico è Will Smith

Da leggere anche

Federica Prato
Sono Federica, ho 33 anni e ho frequentato il Dams di Torino con indirizzo cinema. Da sempre appassionata di libri, fumetti, film e serie tv, sono cresciuta disegnando e scrivendo storie fin da quando ero piccola. Non appena ci sarà la possibilità non vedo l'ora di poter tornare a visitare il salone del libro e il Lucca Comics, appuntamenti da sempre segnati nella mia agenda.

Speciale multimedia

spot_img

Ultimi inseriti

esplora

Altri articoli