Villa Ada Roma Incontra il mondo: al via la XXVII edizione con Giancane, Margherita Vicario e Arto Lindsay

La XXVII edizione di Villa Ada Roma Incontra il Mondo è pronta a partire per liberare nuovamente le energie dello spettacolo dal vivo. Sessanta concerti, decine di incontri e dibattiti culturali si susseguiranno senza sosta fino al 18 agosto, all’interno di un ricco cartellone che quest’anno ha un titolo che risponde a una volontà, un desiderio e un augurio: “La musica che cura”.

Si inizia mercoledì 23 giugno con Giancane, uno degli artisti più amati dalla città. Cantautore dal grande senso dell’umorismo e dalla chiara vocazione country, la sua “Ipocondria” è stata la sigla della celebre “Rebibbia quarantine”, la serie disegnata da Zerocalcare che ha regalato spensieratezza agli utenti del web durante il difficile periodo della pandemia.

MyZona
Leggi anche “Coronavirus, Zerocalcare pubblica Rebibbia Quarantine, videofumetto ambientato a Roma al tempo della pandemia”

Tra osservazioni pungenti, ironia e una profonda curiosità nei confronti degli stati ansiosi, Giancane è l’autore di una nuova grammatica cantautorale di chiara provocazione e vocazione popolare, senza dismettere la vocazione folk’n’roll e country-neomelodica che l’hanno reso celebre.

Un festival nel festival, due concerti in uno, 8 artisti sul palco.

Giovedì 24 giugno arriverà Spaghettiland, la rassegna della nuova musica italiana organizzato dal celebre Spaghetti Unplugged.

Si inizia alle ore 19 con William Mezzanotte, in arte Nayt. Ventisei anni, grande carisma, già sei album all’attivo, è tra i nomi di maggior spicco del rap italiano. Con lui sul palco Esseho, nome d’arte di Matteo Montalesi, classe ’97, polistrumentista, autore e produttore romano, con un esordio di oltre due milioni di stream sulle piattaforme con il suo singolo Bambi.

Si proseguirà alle 21,30 con Margherita Vicario, istrionica artista che divide la sua carriera tra la musica e la recitazione per tv e cinema. Con il suo nuovo album “Bingo” è già in vetta alle classifiche di vendita. Un fantastico viaggio in technicolor, che scruta e legge il presente in maniera audace e mai banale. Non finisce qui. Il palco sarà aperto anche ad alcune nuove proposte: Chiamamifaro, Davide Amati, Emsaisi, Nuvolari e Trage suoneranno all’interno del progetto Road to Spaghettiland con il sostegno del MIC e di SIAE nell’ambito del programma “Per Chi Crea”.

Venerdì 25 giugno Villa Ada ospiterà un artista dal lavoro seducente, eclettico e provocatorio, capace di attraversare confini geografici e musicali. Cantante, chitarrista, produttore e compositore, tra i fautori della “no wave”. Arto Lindsay arriva a Roma con “Voce e Vortice”, in una serata imperdibile organizzata dalla IUC – Istituzione Universitaria dei Concerti. 

Era il 31 luglio del 1981 quando Carmelo Bene portò in scena a Bologna la sua “Lectura Dantis”, dedicando i versi della Divina Commedia e il suo spettacolo alle vittime della strage di matrice fascista che un anno prima, nella stazione ferroviaria, aveva provocato 85 morti e oltre 200 feriti. Tra il pubblico quel giorno c’era anche Lindsay, che nella Capitale riadatterà in musica quello spettacolo a 40 anni dalla performance e a 700 anni dalla scomparsa di Dante.

Leggi anche “Mascherine: via l’obbligo all’aperto dal 28 giugno”

In una scena svuotata, fatta di sola luce e al centro di un allestimento audio a spirale come un vertiginoso girone dantesco, l’artista statunitense riunisce una piccola compagnia di musicisti/rumoristi, i droni sonori di Melvin Gibbs, il millenario canto carnatico di Roopa Mahadevan, la voce radicata e radicale di Rachele Andrioli, il violoncello maestosamente umano di Redi Hasa, e parte alla ricerca di una sua misura musicale dentro l’incommensurabile voce delle torri di Bologna.

Sabato 26 giugno sarà in scena Tutte le poesie possibili, da Castelporziano a Villa Ada30 poeti italiani si alternano sul palco in una straordinaria riedizione del mitico festival dei poeti che nel 1979 ha portato migliaia di persone ad ascoltare poesie sul litorale romano. L’evento si inserisce all’interno della rassegna La Bella Estate di Renato: l’iniziativa dedicata alla figura di Renato Nicolini, alla sua visione della cultura e all’Estate Romana, il magnifico frutto del suo impegno decennale come assessore alla Cultura del Comune di Roma.

A cura di Pasquale Minieri, Lidia Riviello, Elisa Davoglio e Angelo Zanecchia, la serata – gratuita –  inizierà alle ore 20,30 e sarà introdotta da Andrea Cortellessa, con l’omaggio musicale (in video) affidato a Paolo Fresu.

Oltre i numerosi interventi dal vivo, sono previsti collegamenti da tutto il mondo con Michaël Battala (Marsiglia), Frédéric Forte (Parigi), Maël Guesdon (Parigi), François Lespiau (Marsiglia), Angelo Nestore (Malaga), Mustapha Qossoqsi (Nazareth), Jennifer Scapettone (Chicago), Paul Vangelisti (Los Angeles). Claudio Morici è il protagonista di un divertente intermezzo teatrale mentre le performance musicali sono affidate a Raiz con Michele Ascolese, Paolo Damiani, Andrea Satta con Stefano Ciuffi, Claudio Orlandi con il gruppo Pane, Giulia Anania. In video partecipano Maria Pia De Vito e Paolo Fresu.

Domenica 27 giugno chiuderà la prima settimana della manifestazione il glam-punk’n’roll dei Giuda, band romana a vocazione internazionale, tra le maggiori esponenti del rock’n’roll italiano potente e grintoso.

Leggi anche “Festa della Musica, 5.835 concerti con 26mila artisti in tutta la Penisola”

Uniti da una comune passione per le esibizioni dal vivo, li caratterizza un sound di stampo seventies, ma perfettamente a fuoco nei confronti di sonorità più moderne. L’ultima uscita discografica è il box set dedicato al decennale dell’album Racey Roller composto da tre singoli in formato 7” con demo e outtakes, un booklet con la storia degli inizi della band, la tessera ufficiale della Giuda Horde e vari gadget. 

Oltre ai nomi già annunciati, si aggiungono al cartellone di Villa Ada Donatella Rettore, Enzo AvitabileFilippo Giardina, la serata con Adriano Viterbini, Riccardo Sinigallia e Ice oneComete e Time 2 Rap Festival, l’appuntamento organizzato dall’etichetta romana Time 2 Rap Records che presenta al pubblico gli artisti del suo roster.

Confermata anche in questa edizione l’Area Free a ingresso gratuito, aperta dalle ore 19 al dibattito e al confronto con il mondo dell’associazionismo e personalità del mondo culturale.

La manifestazione rientra nel progetto promosso da Roma Culture all’interno dell’Estate Romana, curato dal Dipartimento Attività Culturali e realizzato in collaborazione con SIAE.

Tutti gli eventi si svolgeranno in linea con le disposizioni governative per garantire la massima sicurezza secondo le norme di contrasto al Covid.  Durante le performance nel Main stage i posti saranno seduti (non numerati) e distanziati in base ai nuclei di promiscuità.

Da leggere anche

Speciale multimedia

spot_img

Ultimi inseriti

esplora

Altri articoli