Sanremo 2021: le canzoni d’autore scelte da Malika Ayane, Maneskin e Aiello

Malika Ayane in gara al 71° Festival della Canzone Italiana di Sanremo, nella categoria Campioni con il brano “Ti piaci così” (Sugar Music), si esibirà durante la serata dedicata alla Canzone d’autore con il brano di Caterina Caselli “Insieme a te non ci sto più”. Con la sua voce dalle sfumature inconfondibili, Malika è da sempre un riferimento di cantautorato raffinato e contemporaneo e torna a Sanremo per la sua quinta partecipazione dopo aver conquistato in più occasioni il Premio della Critica “Mia Martini”.

Distinguendosi per le sue sonorità e per la costante ricerca di toni diversi, Malika Ayane è un’artista che tramite la sua voce e i testi delle sue canzoni, ama narrare il presente, riuscendo ad essere sempre innovativa, attuale e contemporanea.

MyZona

Leggi anche: Ghemon si apre alla vita con il nuovo album “E Vissero Feriti e Contenti”

Aiello, che parteciperà nella categoria Campioni con il brano “Ora”, scritto e composto da Antonio Aiello, prodotto da MACE e BRAIL, nella serata di giovedì 4 marzo, dedicata alla canzone d’autore, si esibirà in una personale versione di “Gianna”, indiscusso successo di Rino Gaetano. Ospite della performance sul palco del Teatro Ariston sarà Vegas Jones, una delle personalità più rilevanti della nuova scuola rap italiana. 

I Måneskin, in gara nella categoria Campioni con il brano “Zitti e Buoni”, si esibiranno nella serata di giovedì 4 marzo dedicata alla canzone d’autore proponendo una cover di “Amandoti” dei CCCP, insieme a Manuel Agnelli,  cantautore, musicista, produttore discografico, autore, conosciuto soprattutto come fondatore e frontman degli Afterhours la più importante rock band italiana degli ultimi decenni, da lui fondata nel 1985.

Leggi anche: X Factor: vince Casadilego ma lo show è tutto di Manuel Agnelli

“E’ un grande onore duettare con Manuel Agnelli – racconta la band – che ci ha spinto fin da subito a seguire la nostra strada e ad essere noi stessi. Un consiglio che abbiamo accolto con grande cura e che stiamo portando avanti nel nostro percorso artistico. Come canzone d’autore abbiamo scelto “Amandoti” dei CCCP, gruppo fondante della scena alternativa italiana. “Amandoti” è una perla del punk molto adatta alle nostre corde, che abbiamo riarrangiato con quelli che sono i nostri suoni, per un omaggio a una sottocultura fondamentale per la nostra formazione. Con questa canzone potremo inoltre esprimere sul palco di Sanremo un altro lato di noi, diverso da quello che emerge in “Zitti e Buoni”.

Leggi anche: “Don’t Look Back In Anger”: compie 25 anni uno dei più grandi successi degli Oasis

Scritto e composto interamente dai Måneskin“Zitti e Buoni”, con sonorità crude e distorte, porta all’Ariston il graffio rock che caratterizza l’attitudine del gruppo, per la prima volta a Sanremo. Un brano carico che ha la dimensione live nel suo dna, quella di cui gli artisti si sono nutriti attraversando l’Italia e l’Europa nel primo lungo tour – di oltre 70 date sold out – e che tanto manca loro in questo momento. “Zitti e buoni” è un pezzo che parla principalmente di redenzione e voglia di spaccare il mondo con la musica, una sfida contro i pregiudizi, tema centrale nelle produzioni dei Måneskin.

Da leggere anche

Speciale multimedia

spot_img

Ultimi inseriti

esplora

Altri articoli