Quentin Tarantino, 58 anni da festeggiare con il primo romanzo

All’alba dei 60 anni, Quentin Tarantino è pronto a stupire ancora, questa volta in libreria, lontano da un set cinematografico e da sceneggiature pulp. Il regista americano, nato a Knoxville il 27 marzo del 1963 e che oggi, quindi, spegne 58 candeline, uscirà presto con il suo primo romanzo. Verrà pubblicato contemporaneamente in 25 paesi e in Italia sarà edito da La nave di Teseo. La pubblicazione è prevista per giugno.

“Sono felice e onorata – dichiara Elisabetta Sgarbi, publisher della Nave di Teseo – di annunciare la pubblicazione del romanzo di Quentin Tarantino, C’era una volta a Hollywood con La nave di Teseo. Un vero romanzo che precede il film, e che del film è stato ispirazione, con forti differenze nei personaggi e nello sviluppo drammaturgo che il lettore italiano scoprirà il prossimo giugno quando il romanzo uscirà in contemporanea mondiale”.

MyZona

Leggi anche: Quentin Tarantino si da alle serie tv, dirigerà “Bounty Law”. Leonardo Di Caprio al suo fianco?

“Questo romanzo – che è un grande atto d’amore nei confronti del cinema e della cultura italiana – conferma nella convinzione che ho avuto sin dagli anni ’90, quando pubblicai la sceneggiatura di Pulp Fiction, che Quentin Tarantino è uno scrittore straordinario, oltre che il regista che conosciamo. La nave di Teseo ha chiuso un accordo con l’agenzia William Morris per il romanzo e un saggio. Contestualmente alla pubblicazione del romanzo, inizieremo a riproporre le sue sceneggiature, a partire da Pulp Fiction, che uscirà in luglio”.

Il catalogo della Nave di Teseo, che in questi giorni festeggia i cinque anni dalla pubblicazione del suo primo libro (Pape Satan Aleppe di Umberto Eco), dunque, dopo l’autobiografia di Woody Allen, A proposito di niente, e quella di Oliver Stone, Cercando la luce, si arricchisce ulteriormente di una nuova voce che dal Cinema incontra la Letteratura.” 

Leggi anche: Quentin Tarantino accusato di razzismo: “usa troppo spesso la parola negro”

Secondo una dichiarazione dello stesso Tarantino, il celebre film all’inizio sarebbe dovuto essere proprio un romanzo. Soltanto successivamente si è deciso di scrivere una sceneggiatura. Esattamente come la pellicola, la storia mescolerà finzione e realtà, nel tipico stile del regista. Non mancheranno certamente i richiami agli Spaghetti western girati in Italia, di cui Tarantino è un grande fan.

La storia è ambientata nella Los Angeles del 1969. Tutto inizia con una telefonata da Roma che potrebbe far svoltare la carriera dell’attore Rick Dalton, da sempre accompagnato dalla sua controfigura e amico Cliff. Durante la narrazione troveranno posto anche i nomi celebri di Sharon Tate e Charles Manson.

Leggi anche: Sharon Stone contro la “Cancel Culture”: è la cosa più stupida mai vista accadere

Da leggere anche

Federico Falcone
Fondatore e direttore responsabile del magazine The Walk Of Fame. Nato e cresciuto in Abruzzo, è diventato giornalista pubblicista dopo aver completato gli studi in Giurisprudenza. Appassionato di musica, cinema e teatro, avrebbe sempre voluto essere il Will Smith di Indipendence Day o, tutt'al più, Aragorn de "Il Signore degli Anelli". Vola basso.

Speciale multimedia

spot_img

Ultimi inseriti

esplora

Altri articoli