Quentin Tarantino si da alle serie tv, dirigerà “Bounty Law”. Leonardo Di Caprio al suo fianco?

Quentin Tarantino, serie tv, “Once upon a time..in Hollywood”: hype a mille

Siamo sinceri, l’idea che il regista di “Pulp Fiction” e “Le Iene” possa cimentarsi con una serie tv è semplicemente irresistibile. Non tanto perché, così facendo, potremmo godere di molto più materiale di quello che finirebbe all’interno di una pellicola, ma anche perché la curiosità di vederlo all’opera in un campo diverso e straordinariamente di moda in questi anni stuzzica non poco.

A rivelare il progetto è lo stesso Tarantino che, intervistato da Deadline, ha ammesso che dirigerà gli episodi di “Bounty Law“, lo show western presente proprio all’interno del suo ultimo film avente per protagosta Rick Dalton, cioè Leonardo Di Caprio. Ma non accadrà subito.

MyZona

“Si, lo farò, ma ci vorrà almeno un anno e mezzo, se non due”, ha dichiarato

“Non posso considerare come show come una parte del film, anche se, dopo averlo girato, ammetto di essermi affezionato a telefilm quali Wanted: dead or alive, The Rifleman e Tales of Wells Fargo. Mi sono chiesto: sarei in grado di farlo anche io? Ho finito di scrivere cinque episodi da mezz’ora ciascuno e sarò io stesso a dirigerli tutti. Quindi probabilmente finirò di scrivere tutto e poi dirigerò ogni episodio per un totale di otto capitoli. Non mi dispiacerebbe farlo per Netflix, ma sarò franco, lo girerò su pellicola. Showtime, HBO, Netflix, FX. Chiunque voglia farlo con me, è il benvenuto. Mi piace da morire l’idea di aver costruito questa nuova mitologia per Bounty Law e Jake Cahill”.

E cos’altro poteva scaturire da queste dichiarazioni se non un incredibile hype? Secondo molti Tarantino con “Once upon a time..in Hollywood” ha dato il meglio di sé come regista, elevando ancora di più, se possibile, le innate capacità dietro la camera. Il successo del film, però, è anche da imputare alle performance di Brad Pitt (fresco di Golden Globe come “Miglior attore non protagonista”) e Leonardo Di Caprio, coppia esplosiva difficile da eguagliare. L’attesa per l’esordio di Tarantino alla regia di una serie tv è appena iniziata, ma già fa rumore!

Da leggere anche

Federico Falcone
Fondatore e direttore responsabile del magazine The Walk Of Fame. Nato e cresciuto in Abruzzo, è diventato giornalista pubblicista dopo aver completato gli studi in Giurisprudenza. Appassionato di musica, cinema e teatro, avrebbe sempre voluto essere il Will Smith di Indipendence Day o, tutt'al più, Aragorn de "Il Signore degli Anelli". Vola basso.

Speciale multimedia

spot_img

Ultimi inseriti

esplora

Altri articoli