“Nei borghi” il nuovo singolo di No Lodo (ft Diego Tomassetti) in ricordo delle stragi di Capaci e via D’Amelio

Si intitola “Nei Borghi” il nuovo singolo del cantautore abruzzese Franco Alfano, in arte NO LODO, disponibile a partire dal 23 maggio 2021. Il brano, in collaborazione al piano con il musicista Diego Tomassetti, ripercorre, secondo le sonorità e idee dei musicisti, gli attentati di mafia del 1992: la strage di Capaci avvenuta il 23 maggio e quella di via d’Amelio del 19 luglio di 29 anni fa, in cui persero la vita i magistrati Giovanni Falcone e Paolo Borsellino, oltre a Francesca Morvillo e altri otto agenti della scorta.

MyZona

NO LODO sceglie quindi di rilasciare “Nei Borghi” proprio nel giorno in cui ricorre l’anniversario dell’attentato a Capaci: “Le stragi di Capaci e di via d’Amelio in cima alla piramide. Il nostro paese, colluso fino al midollo, plagiato da una malattia insradicabile. Nei borghi muore umanità.” La Studio Live Session è stata prodotta da Media Production Lab di Fernando Stati.

Leggi anche: “Virus figlio di una sanità corrotta dagli affari”, l’intervento pungente di Adriano Celentano

BIOGRAFIA

Il 2021 segna il debutto di No Lodo, autore di brani in lingua italiana. Classe 1989, Franco Alfano, in arte “No Lodo“, grazie alla militanza come frontman e autore nella prima band “Luci Rosse Senza Porno”, colleziona dal 2015 esibizioni dal vivo che gli consentono di aprire i concerti di: Marlene Kuntz, Gianni Maroccolo, Luca Barbarossa, Renzo Rubino, Management, Voina, Giorgio Ciccarelli, Silvia Mezzanotte, L’Orchestraccia, Punkreas.

Prende parte al “Meeting Del Mare 2019”, al MEI di Faenza e al “Sanremo Rock Festival” oltre a svariati festival e palchi minori dislocati soprattutto nel centro Italia. In Abruzzo, terra natìa, è ospite del “Non il solito Festival” e “Arzibanda” dove hanno lasciato traccia artisti come Mannarino, Levante e Diodato. Lo scorso 14 gennaio No Lodo ha rilasciato il suo primo singolo dal titolo “Umana follia”, disponibile su tutti i digital stores e piattaforme streaming, seguito da “Temere il fondo” e “Respira”.

Leggi anche: Bloody Sunday: l’Irlanda ferita ma non piegata

Da leggere anche

Speciale multimedia

spot_img

Ultimi inseriti

esplora

Altri articoli