È uscito Gran riserva il nuovo album dei Kappa Esse che se ne fregano della scena rap

Gran Riserva” segna il ritorno dei Kassa Esse. È passato qualche anno dal loro primo demo tape, “Fumo e Fame”. Sono stati anni di crescita, di maturazione personale ed artistica, scanditi anche dalle uscite di vari singoli come “Camaleonti”, “So fare solo questo”, ”Metto muto” ed altri. Ormai giunti ad una certa prospettiva che segna il passaggio dai precedenti lavori, i Kappa Esse tornano con “Gran Riserva”, primo vero e proprio disco ufficiale, fuori per Jamrock Records il 26/02/21. Il lavoro è stato anticipato dall’uscita del videoclip del singolo “Luci blu”, disponibile su YouTube nel canale Jamrock Records.

Leggi anche: Orietta Berti vorrebbe duettare con i “Naziskin”

MyZona

Gengi, Zak e Spuky portano il vero, la musica che scandisce le loro giornate, la loro visione delle cose autentica come marchio di fabbrica. 12 sono le tracce in cui i tre si alternano in full crew e talvolta in combo, regalando piú rime, piú flow, piú tutto. Un solo featuring nella title track, Gran Riserva appunto, che vede la partecipazione di Louis Papi.

Nella creazione delle atmosfere del disco, Ju Frenz, producer di riferimento della crew, è stato affiancato da Drek, altro storico beatmaker aquilano. I due hanno radici in comune nella storia del rap locale, e “Gran Riserva” è stata anche l’occasione per ritrovarsi a collaborare dopo molti anni. L’alchimia sonora che ne è venuta fuori la dice lunga. Altri due giovani producer sono stati chiamati in causa per la produzione di ulteriori due tracce: $uper$antos in “Vicolo cieco” ed Alwais in “Tanto buona”.

Leggi anche: Tutti chiedono di Bugo, ma Morgan dov’è? La diretta Instagram che fa discutere

I Kappa Esse sono tornati ed il distacco é netto dalla scena attuale. Non é la scena rap che trascura i Kappa Esse, ma i Kappa Esse che se ne fottono della scena rap e di tutti i teatrini che ormai vanno avanti da tempo. La fama e il successo non sono un obiettivo ma una conseguenza dal punto di vista del gruppo, che come sempre non viene mai notato dalle testate di settore che parlano solo dei soliti personaggi. Un messaggio é chiaro: i Kappa Esse sono tornati con più fame di prima. Chiudete i social.

Leggi anche: Non c’è niente che sia per sempre: l’omaggio dello Stato Sociale ai lavoratori dello spettacolo

Da leggere anche

Speciale multimedia

spot_img

Ultimi inseriti

esplora

Altri articoli