“Citizen Penn”: uscito il documentario su Sean Penn durante il terremoto di Haiti

“Citizen Penn” approda dal 6 maggio su discovery + in contemporanea con gli States. Si tratta dell’attesissimo documentario firmato da Don Hardy (Pick of The Litter). Il regista che ha seguito gli sforzi umanitari dell’attivista Sean Penn e di un team di volontari nella grande impresa di organizzare aiuti concreti agli haitiani a seguito del disastroso terremoto del 2010.

A firmare la colonna sonora originale è Linda Perry, insieme al brano originale “Eden: To Find Love, scritto in collaborazione con Bono Vox.
“Citizen Penn” racconta il momento in cui Penn e il gruppo di volontari sono sbarcati ad Haiti. Un arrivo a pochi giorni dopo il terremoto con l’intento di rimanerci il tempo necessario per distribuire viveri e medicinali.

MyZona

Un impegno che però è andato oltre quello della missione umanitaria. Così tanto che negli anni è stata creata un’organizzazione non-profit chiamata CORE. Tra le attività realizzate bisogna ricordare il più grande campo per gli sfollati di Haiti.

Il documentario offre uno sguardo intimo, onesto e riflessivo sugli obiettivi e le sfide di chi ha deciso di fare qualcosa per aiutare le popolazioni in difficoltà. Al due volte premio Oscar Penn, il viaggio ad Haiti ha cambiato la vita. “Dal clima alla risoluzione dei conflitti, alla povertà e alla battaglia contro il covid-19, noi cittadini dobbiamo prestare servizio per aiutare gli altri. La missione può essere una strada accidentata, ma che tutti dobbiamo percorrere. Don Hardy, il regista ha viaggiato con CORE per oltre 10 anni. Spero che la sua opera cinematografica trovi una qualche forma di ispirazione per chi la guarda”

Negli ultimi anni, CORE ha ampliato i suoi sforzi anche negli States. Più recentemente sta organizzando siti di test Covid-19 gratuiti in tutto il paese e allo stesso tempo gestisce il più grande sito di vaccinazione degli USA al Dodgers Stadium di Los Angeles. 
“Citizen Penn”, che doveva precedentemente partecipare al Tribeca Film Festival, ha vinto l’Audience Choice Award all’Heartland Film Festival e ha partecipato all’AFI Fest, Raindance e il Vancouver International Film Festival.

Da leggere anche

Federico Rapini
Nato a Roma grazie alle notti magiche di Italia 90, si laurea in Lettere con indirizzo storico all’Università di Roma “Tor Vergata”. Cresciuto tra la passione per la Roma ed i libri di Harry Potter punta ad una nuova laurea in Filologia. Ancora deve capire se essere un Grifondoro o il nuovo Totti

Speciale multimedia

spot_img

Ultimi inseriti

esplora

Altri articoli