Sei Nazioni, The Kolors live al Peroni Village

Voce, chitarra, percussioni e sint a scandire il ritmo del Peroni Terzo Tempo Village. The Kolors, gruppo partenopeo, è l’ospite annunciato del villaggio che da anni accompagna i match casalinghi dell’Itala al Sei Nazioni. Appuntamento sabaato 22 febbraio allo stadio Olimpico di Roma (ore 15:15).

Il gruppo musicale italiano – formatosi a Napoli nel 2010 e composto da Antonio Stash Fiordispino (voce e chitarra), Alex Fiordispino (batteria e percussioni) e Daniele Mona (sintetizzatore e percussioni) – è salito alla ribalta nel 2015, vincendo la quattordicesima edizione del talent show Amici di Maria De Filippi. Nel 2018 il trio ha preso parte al sessantottesimo Festival di Sanremo con “Frida (mai, mai, mai)”, mentre il 15 maggio 2019 è uscita la collaborazione “Pensare male” con Elodie che gli è valso il disco di platino e la posizione 24 della Top Singoli. Radio Freccia – partner radiofonico del Peroni Terzo Tempo Village già nelle passate edizioni – scalderà il grande pubblico del Rugby presente al Parco del Foro Italico, sia prima che dopo il match.

MyZona

Tra le novità di quest’anno, al Peroni Village, tante le sfide che coinvolgeranno le tifoserie avversarie in prove fisiche e di integrazione, in pieno spirito Peroni Terzo Tempo. Dalla spina più alta del mondo, che sfida i tifosi a mettersi alla prova con la presa della “touche” e conquistare una birra spillata a 3 mt di altezza, al simulatore della mischia, che unisce le tifoserie avversarie in una prova di resistenza e collaborazione.

Da leggere anche

Fabio Iulianohttp://www.fabioiuliano.it
Giornalista, docente di lingue straniere, tra le collaborazioni l’agenzia Ansa e il Centro (testata ex gruppo L’Espresso-Finegil Editoriale). In passato ha lavorato a Parigi e Milano con Eurosport e Canal +. Come blogger, oltre ad aver seguito vari eventi sportivi internazionali, dalle Universiadi (in Europa e in Asia) alla Race Across America – la folle corsa ciclistica da un capo all’altro degli Stati Uniti – ha condotto alcune inchieste sull’immigrazione con reportage in Italia, Romania e Marocco. Nel 2007 ha vinto il premio giornalistico Polidoro. Nel 2016 ha firmato “New York, Andalusia del Cemento – il viaggio di Federico García Lorca dalla terra del flamenco alle strade del jazz” (Aurora edizioni), l’anno successivo Lithium 48, sempre per la stessa casa editrice.

Speciale multimedia

spot_img

Ultimi inseriti

esplora

Altri articoli