Piero Pelù infiamma il palco dell’Ariston con Cuore Matto. Stasera si replica con l’inedito

Un’altra grande performance ieri sera per Piero Perlù, che, nella serata dei duetti dedicata ai 70 anni del Festival, ha fatto ballare il pubblico del Teatro Ariston sulle note di “Cuore matto”, il celebre brano presentato al Festival di Sanremo del 1967 dalla coppia formata da Little Tony e Mario Zelinotti.

Il brano, che ha visto Pelù protagonista di un inedito “duetto virtuale” con Little Tony, è disponibile da oggi, venerdì 7 febbraio, su tutte le piattaforme digitali e sarà contenuto nel nuovo album di inediti “PUGILI FRAGILI” (Sony Legacy), in uscita il 21 febbraio.

MyZona

Leggi anche: Il Boss a Sanremo, quando Springsteen portò in paradiso la classe operaia del rock

Leggi anche: 1984, i Queen sbarcano a Sanremo e Freddie Mercury rifiuta di fare la marionetta in playback

Questa sera l’artista tornerà nuovamente sul palco dell’Ariston con il brano in gara “GIGANTE” (P.Pelù/P.Pelù-L.Chiaravalli), una cavalcata rock ed elettronica, dedicata a chi arriva al mondo per la prima volta (i suoi nipotini) e anche a chi lotta per rinascere a nuova vita liberandosi dalle catene di un passato difficile (i ragazzi e le ragazze dei carceri minorili di Nisida e di tutta Italia).

Leggi anche: Benigni regala a Sanremo la magia sensuale del Cantico dei Cantici

A dirigere l’orchestra per Piero Pelù sarà Luca Chiaravalli. Sul palco dell’Ariston l’artista indosserà abiti di Tom Rebl e accessori di Manuel Bozzi. “Gigante”, attualmente disponibile in digitale, è accompagnato da un video realizzato da un’idea di Piero Pelù e Marco Pellegrino e diretto da Marco Pellegrino, e visibile al seguente link.

Da leggere anche

Speciale multimedia

spot_img

Ultimi inseriti

esplora

Altri articoli