Il Purgatorio dantesco va in scena al Teatro Argentina: un viaggio didattico-artistico

Giovedì 3 giugno, ore 18:00, il palcoscenico del Teatro Argentina accoglierà le affascinanti e suggestive atmosfere del Purgatorio dantesco con Per Correr Miglior Acque Alza le Vele, a cura di Roberto Gandini e del Laboratorio Teatrale Integrato Piero Gabrielli. Lo spettacolo è l’esito finale di un percorso laboratoriale iniziato lo scorso marzo, che ha visto undici scuole superiori di Roma e del Lazio, coinvolte in un viaggio didattico-artistico nei versi del Purgatorio di Dante.

La seconda cantica della Commedia, quella “di mezzo”, è diventata il punto di partenza per una riflessione più ampia elaborata in questo periodo con i con ragazzi e gli insegnanti sui grandi temi legati ai vizi capitali e nuovi vizi, come l’omologazione e l’intolleranza, la ludopatia, la sessuomania, il consumismo, mettendo in discussione anche l’utilizzo contemporaneo delle parole come comunicazione, social, fake news, infopatia, rabbia, che animano pericolosamente il presente e riguardano l’intera collettività.

MyZona

Leggi anche: “Dante Alighieri e l’esilio come ascesa

Per correr miglior acque alza le vele non è una rappresentazione fedele dei versi di Dante, bensì un mosaico di improvvisazioni teatrali, di sperimentazioni elaborate in questi mesi, che orchestrano una festa teatrale che abbraccia diverse idee, le trasforma in parole e le rende concrete. Un’indagine tra nuovi peccati e nuovi peccatori, a dimostrazione di quanto la Divina Commedia sia ancora uno strumento letterario necessario per comprendere l’umanità, per affrontare tematiche che oggi continuano a riguardarci. Dall’uscita di Dante e Virgilio dall’Inferno, fino all’incontro con Beatrice nel Paradiso Terrestre, Roberto Gandini dirige sei attori e attrici – Roberto Baldassari, Jessica Bertagni, Maria Teresa Campus, Simonetta Graziano, Lorenzo Parrotto e Tiziana Scrocca, e 46 ragazzi coinvolti nei diversi laboratori, in un viaggio tra le cornici del Purgatorio, accompagnato dalle musiche di Roberto Gori e dal supporto di Massimo Sigillò Massara per la parte corale.

Lo spettacolo al Teatro Argentina andrà poi in onda, in streaming, sui canali di #TdRonline, lunedì 7 giugno alle ore 11, per permettere a tutte le scuole coinvolte e non solo, di immergersi in questo incantevole viaggio.

Nell’anno delle celebrazioni del sommo poeta, infatti, il Laboratorio Teatrale Integrato Piero Gabrielli ha dato vita ad un progetto teatrale e musicale dedicato al Purgatorio di Dante, coinvolgendo 46 ragazzi/e, docenti e artisti/e, per esplorare ed indagare da vicino temi universali, come il vizio e il perdono, e le loro connessioni con l’attualità, offrendo spunti di riflessione e approfondimento, attraversando gli istituti del territorio cittadino. Un tracciato teatrale e musicale curato da sei attori e attrici con il coordinamento artistico di Roberto Gandini e il supporto di Maria Irene Sarti (consulente specialistica) e Anna Leo (consulente pedagogica).

L’iniziativa si inserisce nel programma Dante a Memoria con cui il Teatro di Roma si unisce agli eventi in corso – grazie al contributo del Comitato nazionale per la celebrazione dei 700 anni dalla morte di Dante Alighieri – offrendo un percorso di appuntamenti alla riscoperta dell’opera del poeta attraverso il linguaggio artistico e il dialogo con le nuove generazioni.

Leggi anche: “Dantedì, tutti leggono il Sommo Poeta: le interpretazioni più intense

Da leggere anche

Speciale multimedia

spot_img

Ultimi inseriti

esplora

Altri articoli