“Welcome! 10 anni di Swatch Art Peace Hotel”, un dialogo tra le arti al MAXXI

Roma. Oggi 22 ottobre, presso il MAXXI – Museo nazionale delle arti del XXI secolo, alle ore 18 avrà luogo l’evento in occasione della mostra “Welcome! 10 anni di Swatch Art Peace Hotel”. Questa racconta il mondo della residenza per artisti di Swatch a Shanghai. Il museo capitolino ospita una conversazione tra il direttore artistico del Museo Hou Hanru e il CEO di Swatch Art Peace Hotel, Carlo Giordanetti, in dialogo con alcuni degli artisti presenti in mostra, Paolo Cavinato, Nici Jost e Miguel Moreno Mateus.

È il novembre del 2011 quando a Shanghai viene inaugurato lo Swatch Art Peace Hotel, un luogo in cui artisti da tutto il mondo possano soggiornare e lavorare immergendosi in una delle aree culturali più interessanti del panorama artistico internazionale. Da allora la residenza d’artista di Swatch ha ospitato più di 400 artisti provenienti da 54 paesi.

MyZona
Leggi anche: “Da Brandon Lee nel Corvo a Rust, gli incidenti tragici sul set del cinema”

Culture, discipline e generazioni diverse che hanno contribuito a costruire un caleidoscopio di idee, talenti, progetti, sogni. Un trampolino di energia e creatività verso un mondo nuovo, diverso e migliore. La mostra “Welcome! 10 anni di Swatch Art Peace Hotel”, al MAXXI Museo nazionale delle arti del XXI Secolo fino al 24 ottobre 2021, è un invito a entrare nel mondo di questa residenza attraverso i lavori di 19 artisti provenienti da 10 paesi diversi, per raccontare la diversità, l’inclusività, la varietà e la ricchezza dei linguaggi di una comunità creativa che cresce ogni giorno.

Dopo le tappe di Parigi, Venezia, Biel, Milano e Locarno il progetto approda ora a Roma, al MAXXI, nell’ambito di una collaborazione lunga 12 mesi, iniziata nel 2020 in occasione del decennale del MAXXI e che prosegue anche nel 2021 per celebrare quest’altra importante ricorrenza. Intervengono Hou Hanru, Direttore artistico del MAXXI e Carlo Giordanetti CEO di Swatch Art Peace Hotel.

L’ingresso è gratuito, con prenotazione sul sito del Museo.

Da leggere anche

Speciale multimedia

spot_img

Ultimi inseriti

esplora

Altri articoli