Superman: annunciato un nuovo film prodotto da J.J. Abrams. E il web impazzisce

Gira che ti rigira, ogni news che riguardi l’Azzurrone è un’esplosione di emozioni da far impallidire quella avvenuta su Krypton, e raccontata nel 1986 da John Byrne. Nella giornata di ieri, infatti, il sito americano Shadow and Act ha lanciato la bomba, e tutto il web è letteralmente impazzito, dando il via a un tam-tam di ipotesi, fake news e ardimentose elucubrazioni sulla nuova pellicola che vedrà coinvolto il supereroe della DC.

Visto e considerato che le notizie certe, al momento di scrivere questo articolo, sono ben poche, cerchiamo di fare un po’ di chiarezza su quanto accaduto ieri.

MyZona

Come detto, il sito americano ha confermato che Warner Bros e Bad Robot stanno lavorando ad un nuovo film dedicato a Superman. La sceneggiatura del film è sicuramente stata affidata a Ta-Nehisi Coates, autore e giornalista americano che, recentemente, ha lavorato anche ad alcune serie di Black Panther e Capitan America per la Marvel Comics.

Conferma ben più affidabile, in realtà, è arrivata dalle parole dello stesso Coates: “Essere invitato nel DC Extended Universe da Warner Bros, DC Films e Bad Robot è un onore. Non vedo l’ora di dare il mio contributo all’eredità dell’eroe più iconico d’America”. È bene sapere che non ci sono altre conferme ufficiali.

Non c’è una data di uscita del film, né una certezza su chi s’infilerà nel costume di Kal-El e, pensate un po’, nemmeno se il protagonista del film sarà proprio quel Kal-El che ci ha fatto sognare coi volti di Christopher Reeve, Brandon Routh e Henry Cavill.

Certo è facile perdersi nelle lande desolate del web, e le parole del produttore J.J. Abrams non hanno contribuito a migliorare la situazione: “C’è una nuova, potente e commovente storia su Superman ancora da raccontare. Non potremmo essere più entusiasti di lavorare col geniale Mr. Coates per contribuire a portare quella storia sul grande schermo. E siamo estremamente grati al team della Warner Bros per l’opportunità”.

Apriti cielo, è proprio il caso di dirlo. C’è chi s’indigna per il timore di vedere un Superman nero, chi si straccia le vesti perché ormai non avrebbe senso continuare a parlare di Superman, e chi sbraita, memore del flop di Justice League, ma ignaro dell’imminente uscita della Zack Snyder’s Cut.

La realtà è molto più vicina a noi di quanto si creda. Nonostante Henry Cavill abbia più volte espresso la volontà di voler tornare ad interpretare l’ultimo figlio di Krypton, ai lettori più attenti non sarà certo sfuggita la parola “reboot” pronunciata dal produttore.

Va da sé che dare il via a un progetto di azzeramento della serie, riproponendo un attore che ha già interpretato il protagonista in passato, potrebbe rivelarsi una scelta non del tutto azzeccata. Nonostante il pubblico chieda a gran voce che a vestire i panni di Superman, torni l’attore britannico.

Il discorso dell’attore nero, inoltre, è riconducibile a una querelle legata a un tweet di Michael B. Jordan del 2018, e ribadito nel 2019, nel quale lo stesso attore esprimeva la propria curiosità e disponibilità nell’interpretare Superman, laddove gli fosse proposto.

E anche qui, come accaduto recentemente per 007, parte la gara a chi la spara più grossa. Senza pensare, e sapere, che eventualmente Michael B. Jordan, o chi per lui, non andrebbe a interpretare il Kal-El/Clark Kent che tutti conosciamo ma il Val-Zod del Multiverso DC, chiamato Terra-2. In sostanza, parleremmo di un Superman, ma non quello noto al grande pubblico.

Siamo sicuri che sia la produzione che gli addetti ai lavori, avranno modo di fornire quanto prima ulteriori e fondate informazioni, per placare la sete di news kryptoniane che attanaglia il web in queste ore.

Da leggere anche

Speciale multimedia

spot_img

Ultimi inseriti

esplora

Altri articoli