Soldati, omaggio in musica a cinquant’anni dalla morte di Ungaretti

Si sta come
d’autunno
sugli alberi
le foglie

Nell’anno del cinquantenario della morte di Giuseppe Ungaretti ecco un omaggio a uno dei punti di riferimento per l’Ermetismo. La musica è di Antonio Cericola sui versi di “Soldati”, il soprano è Bianca D’Amore, al pianoforte Sabrina Cardone. Il video è stato realizzato da Mario Cantoresi.

Il componimento, come ricordato da Sololibri.net strutturato in maniera circolare, così che il titolo soldati trovi corrispondenza solo con l’ultimo verso, nella parola foglie, e ci sono due enjambements (come-d’autunno, alberi-le foglie). L’enjambement nei primi due versi serve proprio a dare il senso di fragilità, dal momento che il verso rimane incompleto restituendo bene il senso di precarietà. Questa poesia è quasi come un aforisma, una rapida e incontrovertibile sentenza: soldati e foglie vivono la stessa condizione.


Articolo precedenteA Padova la mostra di Van Gogh: 80 opere esposte per celebrare “i colori della vita”
Articolo successivo“Attivismo antigovernativo”, arrestata in Iran l’attrice Taraneh Alidoosti. Ennesima censura sul mondo del cinema
Giornalista, docente di lingue straniere, tra le collaborazioni l’agenzia Ansa e il Centro (testata ex gruppo L’Espresso-Finegil Editoriale). In passato ha lavorato a Parigi e Milano con Eurosport e Canal +. Come blogger, oltre ad aver seguito vari eventi sportivi internazionali, dalle Universiadi (in Europa e in Asia) alla Race Across America – la folle corsa ciclistica da un capo all’altro degli Stati Uniti – ha condotto alcune inchieste sull’immigrazione con reportage in Italia, Romania e Marocco. Nel 2007 ha vinto il premio giornalistico Polidoro. Nel 2016 ha firmato “New York, Andalusia del Cemento – il viaggio di Federico García Lorca dalla terra del flamenco alle strade del jazz” (Aurora edizioni), l’anno successivo Lithium 48, sempre per la stessa casa editrice.