“Attivismo antigovernativo”, arrestata in Iran l’attrice Taraneh Alidoosti. Ennesima censura sul mondo del cinema

Ancora un atto di censura sul mondo del cinema in Iran. Taraneh Alidoosti, star di “The Salesman”, nonché una tra le attrici più popolari del Paese, è stata arrestata con l’accusa di “attivismo antigovernativo” e dovrà scontare cinque mesi di pena detentiva. L’avvocato dell’attrice ha definito questa sentenza come “un vero e proprio atto di intimidazione da parte delle autorità iraniane”.

A gennaio, Alidoosti ha fortemente criticato le autorità iraniane quando ha detto ai suoi 5,8 milioni di follower su Instagram che “non siamo cittadini, siamo prigionieri, milioni di prigionieri”, in un post che è stato successivamente rimosso. L’Iran International TV di Londra ha riferito che il 21 gennaio Alidoosti è stato convocato presso la Filiale 9 della Procura della Cultura e dei Media, accusato di “attività di propaganda contro lo stato” e rilasciato su cauzione.

MyZona

Da leggere anche

Federico Falcone
Fondatore e direttore responsabile del magazine The Walk Of Fame. Nato e cresciuto in Abruzzo, è diventato giornalista pubblicista dopo aver completato gli studi in Giurisprudenza. Appassionato di musica, cinema e teatro, avrebbe sempre voluto essere il Will Smith di Indipendence Day o, tutt'al più, Aragorn de "Il Signore degli Anelli". Vola basso.

Speciale multimedia

spot_img

Ultimi inseriti

esplora

Altri articoli