Riaprono le librerie, ma Angelo Duro non ci sta: non perdete tempo a studiare, meglio avere la testa vuota. Il web impazzisce per le sue trovate

Dopo la chiusura forzata per l’emergenza sanitaria dettata dal diffondersi del Coronavirus, a partire da oggi, ai sensi del nuovo Dpcm, le librerie riapriranno. Una decisione che, senza neanche sottolinearlo, è stata accolta con gioia all’unanimità, fatta eccezione per un paio di Regioni che, avendo ancora altissimi numeri di contagio, non se la sentono di dare il via libera. Decisione più che razionale, vista la gravità della situazione.

E poi c’è Angelo Duro, dissacratore per natura, dedito a quella stand up comedy che tanto piace all’estero ma che fatica a entrare nel cultura italiana. Prenderlo sul serio è chiaramente impossibile. Ma, ascoltando bene le sue parole, molte riflessioni arrivano in automatico, forse perché figlie dei nostri tempi e del contraddizioni che la nostra società vive. Giocarci sopra è da artisti, riuscire a trasmettere anche un messaggio è davvero da entertainer di talento.

MyZona

Leggi anche: Angelo Duro riscrive i dieci comandamenti: Voglio che questo messaggio arrivi al Papa

Questo il messaggio che ha lanciato sul proprio account facebook: “La notizia che domani riapriranno le librerie mi ha fatto ricordare di quando l’anno scorso m’invitarono ad un festival della letteratura non sapendo che glielo avrei rovinato”.

https://www.facebook.com/AngeloDuroOfficial/videos/574889589810698/?v=574889589810698

Da leggere anche

Antonella Valente
Laureata in Giurisprudenza e Giornalista Pubblicista dal 2018, ama il teatro, il cinema, l'arte e la musica. Appassionata di recitazione, si diletta a salire su un palco di tanto in tanto. In altre sedi, anche Avvocato.

Speciale multimedia

spot_img

Ultimi inseriti

esplora

Altri articoli