Premio Flaiano, Pescara incorona Helen Mirren

Helen Mirren, la signora del cinema più ammirata al mondo, che ha recitato in più di un centinaio di film, pièce teatrali e produzioni televisive, collezionato innumerevoli riconoscimenti e Premio Oscar per “The Queen” sarà presente il 5 luglio a Pescara, alla 47 edizione dei Premi Internazionali Flaiano per ritirare dopo l’Orso d’Oro a Berlino, il Flaiano Internazionale alla carriera.

Da anni vive tra Los Angeles e l’Italia, in Puglia, e ha accettato subito il Premio Flaiano proprio per il Grande amore che nutre per il cinema italiano e per l’attenzione nei confronti della sceneggiatura: “Amo non solo Anna Magnani e Sophia Loren, ma quando vidi Monica Vitti in ‘L’avventura’ di Antonioni fu una vera e propria rivelazione. Allora facevo la cameriera a Brighton e amavo chiudermi nei cinema che odoravano di birra e tabacco”.

MyZona

La sceneggiatura è la chiave per lei per scegliere un film da fare. “Ecco il mio segreto, inizio a leggere dall’ultima pagina. Se il mio personaggio c’è ancora, allora è buon segno. Se esce di scena prima, ma in modo drammatico e grandioso, può ancora andare. Se sparisce nel nulla, dico no” spiega la Mirren.

Da leggere anche

Alberto Mutignani
Pescarese, classe 1998. Unico laureando in lettere a non aver ancora scritto la propria autobiografia. Interessi: le cose frivole, le chiacchiere a vuoto, gli scrittori comodi, il cinema popolare, i videogiochi. In un'altra vita è stato un discreto detective privato.

Speciale multimedia

spot_img

Ultimi inseriti

esplora

Altri articoli