Placebo: il singolo “Beautiful James” anticipa l’uscita del nuovo album

Era il 2016 quando Brian Molko e Stefan Oldsdal pubblicarono A Place for Us to Dream, una raccolta dei loro più grandi successi per celebrare i primi vent’anni di attività dei Placebo. A cinque anni di distanza (otto se consideriamo esclusivamente gli album in studio), la band inglese torna alla ribalta pubblicando il singolo Beautiful James, che fa da aperitivo a quello che sarà il nuovo album, promesso per il 2021, ma su cui ancora vige il più stretto riserbo.

Oltre 25 anni di carriera e più di 12 milioni di copie vendute per la band che, forse più di tutte nell’ultimo ventennio, ha saputo coniugare i diversi generi del rock con la sperimentazione elettronica. “Tanto potente quanto tenero, un’opera d’arte risolutamente provocatoria e alla fine necessaria”. È con queste parole che i Placebo presentano Beautiful James.

MyZona

E il comunicato di lancio spiega: “È con una certa intensità che arriva il nuovo singolo Beautiful James, nato in un mondo diviso come non lo è mai stato. Nato in una notte di insonnia, attraverso un processo del tutto innovativo per la band, ispirato da un immaginario fotografico e rafforzato da un titolo che evocasse un sentimento, addirittura prima che fosse scritta la musica”.

Leggi anche: Senjutsu è un capolavoro: gli Iron Maiden non deludono i sei anni di attesa

Potente, denso, talvolta criptico ma carico di significato, l’attesissimo nuovo singolo dei Placebo si sviluppa e nasce sullo sfondo di relazioni globali ormai distrutte. Parla di abusi online incontrastati, della paura della diversità, e di come le menti ottenebrate temano ciò che non capiscono.

Il nuovo viaggio dei Placebo è un percorso che attraversa la condizione umana, ne esalta la bellezza e l’imperfezione, e che tratta temi spesso violentati dalla società attuale. “Se il pezzo irriterà i conservatori, allora va bene così. Ma per me è fondamentale che ogni ascoltatore possa rispecchiarsi e riconoscere la propria storia nella canzone. Non voglio dirvi come dovete sentirvi…” sono le parole di Brian Molko, frontman e leader della band già autrice di successi come Every You Every Me, Pure Morning, Special Needs, Twenty Years e Too Many Friends.

Leggi anche: Elton John sta male: scongiuri e amuleti per la data italiana

Di seguito il testo originale:

Bring me back to life
Never let me go
Your troubles and your strife
I saw them
Take me by the hand
As we cross through battlefields
Nobody understands
‘Cause there’s nobody at the wheel

Beautiful James
I don’t want to wake you
Beautiful James
I don’t want to wake you

Everybody lies
One hundred times a day
The silence in your eyes
Is far too rare to give away
And it’s exactly why I stay

Beautiful James
I don’t want to wake you
Beautiful James
I don’t want to wake you

I don’t want to wake you
Beautiful James
Don’t want to wake you

I don’t want to wake you
Don’t want to wake you
Beautiful James
Don’t want to wake you
I don’t want to wake you

Though I may have to
I may have to
I may have to

Beautiful James
I don’t wanna wake you
Don’t wanna wake you
Beautiful James
Don’t wanna wake you
I don’t wanna wake you
Don’t wanna wake you
Beautiful James
Don’t wanna wake you
I don’t wanna wake you

Photocredit by screenshot from Youtube

Da leggere anche

Riccardo Colella
Ha visto cose che voi umani non potreste immaginarvi, francamente se ne infischia e la sera non va a letto presto. Pensa in fretta quindi parla in fretta, dal Daily Planet a The Walk of Fame, per un’offerta che non poteva rifiutare e la vita è una questione di riflessi. Ogni tanto dà la cera e toglie la cera ma nessuno può chiamarlo fifone. È un bravo ragazzo, beve Martini agitato, non mescolato e la vanità è decisamente il suo peccato preferito.

Speciale multimedia

spot_img

Ultimi inseriti

esplora

Altri articoli