Londra, emergenza Coronavirus: il Globe rischia di non riaprire

La pandemia di Coronavirus rischia di avere delle serie ripercussioni sulla sopravvivenza del Globe Theathre, il teatro nel quale si esibiva la compagnia teatrale di William Shakespeare. Costruito a Londra nel 1599 sulla riva meridionale del Tamigi, il Globe è stato distrutto da un incendio nel 1613, ricostruito nel 1614 e poi demolito nel 1644. Solo nel 1997, dopo un lavoro di ricostruzione durato oltre dodici anni, il teatro è tornato in vita. L’allarme arriva dallo staff dello stesso teatro: “Senza fondi di emergenza da parte del governo britannico rischiamo di non aprire”.

Da leggere anche

Fabio Iulianohttp://www.fabioiuliano.it
Giornalista, docente di lingue straniere, tra le collaborazioni l’agenzia Ansa e il Centro (testata ex gruppo L’Espresso-Finegil Editoriale). In passato ha lavorato a Parigi e Milano con Eurosport e Canal +. Come blogger, oltre ad aver seguito vari eventi sportivi internazionali, dalle Universiadi (in Europa e in Asia) alla Race Across America – la folle corsa ciclistica da un capo all’altro degli Stati Uniti – ha condotto alcune inchieste sull’immigrazione con reportage in Italia, Romania e Marocco. Nel 2007 ha vinto il premio giornalistico Polidoro. Nel 2016 ha firmato “New York, Andalusia del Cemento – il viaggio di Federico García Lorca dalla terra del flamenco alle strade del jazz” (Aurora edizioni), l’anno successivo Lithium 48, sempre per la stessa casa editrice.

Speciale multimedia

MyZona
spot_img

Ultimi inseriti

esplora

Altri articoli