“Loki”: debutta su Disney Plus la serie Marvel con Tom Hiddleston

Dopo il finale della saga dei vendicatori, il Marvel Cinematic Universe ha avviato la Fase Quattro, concentrandosi principalmente sulla serialità televisiva. Grazie ad una piattaforma streaming dedicata ai prodotti Disney, Disney +, le avventure dei personaggi Marvel sono passate al piccolo schermo, riuscendo a mantenere l’interesse e l’approvazione da parte dell’affezionato pubblico. Ne sono stati la prova il grande successo riscontrato dai primi due prodotti rilasciati dalla piattaforma. Wanda Vision e The Falcon & The Winter Soldier hanno infatti superato a pieni voti l’esame più importante, quello con i fan.

Loki (Tom Hiddleston) è il protagonista della nuova produzione in uscita il 9 giugno. Il Dio dell’inganno sarà arruolato per un compito speciale da un’agenzia segreta che si occupa di conservare la giusta linea temporale. Ma facciamo un passo indietro e ricostruiamo il percorso del nostro Dio Asgardiano preferito.

MyZona

“LEGGI ANCHE” Giugno all’insegna dello streaming: le uscite più importanti sulle varie piattaforme

LA STORIA DI LOKI E LA SUA METAMORFOSI

Introdotto nell’universo Marvel come un Villain e, come ogni cattivo che si rispetti, ha una storia che lo ha trasformato in quello che è.

Cresciuto da Odino e Frigga, signori di Asgard, Loki è in realtà il principe di Jottunheim, la terra dei giganti di ghiaccio, sconfitti da Odino durante un combattimento. Accolto da quest’ultimo come suo figlio, trascorre la sua infanzia al fianco di Thor, con cui nasce una rivalità fraterna che presto si trasforma in un senso di inferiorità e rancore. Per placare questi sentimenti, la regina Frigga gli insegna l’arte della padronanza della magia, in modo che il figliastro possa combattere al pari del Dio del Tuono. Arriva però tardi, in quanto l’atteggiamento di Thor ha pesantemente influito sulla crescita emotiva di Loki, al punto che quest’ultimo inizia a ordire piani con trame sempre più complesse per screditare il fratellastro e attirare su di sé l’amore dei genitori adottivi, mirando al trono di Asgard.

La rabbia del principe di Jottunheim deriva dal bisogno di accettazione e integrazione e, nel corso del tempo, il personaggio subisce una metamorfosi ed una evoluzione, arrivando ad avere una sorta di collaborazione con il fratello. Ed è proprio per salvare la vita di Thor che Loki si sacrifica, dove soccombe per mano del titano Thanos nell’estremo tentativo di salvataggio del fratello.

Se vi chiedete come sia possibile che sia protagonista di una nuova serie a lui dedicata dopo la sua morte in Avengers: Infinity War, ricordatevi che la bellezza del mondo seriale è proprio questa. Nulla è mai come sembra. Non essendo un prequel, la Marvel ha approfittato di un viaggio nel tempo di Iron Man e Capitan America, che durante “Avengers: Endgame” tornano nel 2012 con l’intenzione di recuperare il Tesseract, in modo da avere tutte le Gemme dell’infinito. Ovviamente qualcosa non va per il verso giusto e il Tesseract recuperato finisce tra le mani dell’appena catturato Loki, il quale lo usa per fuggire nello spazio – tempo.

LA NUOVA STORY LINE

Da questo punto parte la nuova story line della serie. Possiamo quindi definire Loki una versione alternativa di sé, creatasi dopo gli eventi che abbiamo appena visto. Questa anomalia attira l’attenzione della Time Variance Authority, un’agenzia che si occupa di preservare la giusta linea temporale, evitando che criminali e incongruenze possano sconvolgere il corretto andamento del continuum spazio – temporale. La fuga del protagonista è infatti una deviazione che bisogna correggere, ragione per cui Morbiuos (Owen Wilson) lo arruolerà come agente della TVA, al fine di compiere missioni in cui le sue doti possono essere sfruttate al meglio.

La regista Kate Herron (Sex EducationDaybreak) è dietro la cinepresa di tutti e sei gli episodi della serie, oltre a essere coinvolta in veste di produttrice esecutiva. Michael Waldron, sceneggiatore celebre per il proprio lavoro in “Rick e Morty“, firma l’episodio pilota e funge da creatore e produttore esecutivo della serie. Oltre a Tom Hiddleston, che riprende i panni dell’ingannevole Dio Loki, nel cast troviamo Owen Wilson (2 single a nozze) interprete dell’agente Morbiuos, Gugu Mbatha-Raw (The Morning Show) e Wumni Mosaku (Lovecraft Country).

Loki sara’ disponibile su Disney Plus dal 9 giugno, con cadenza settimanale, con un totale di sei episodi. Prima della visione si consiglia di rivedere i seguenti film del Marvel Cinematic Universe: “Thor”, “Avengers”, “Thor: The Dark World”, “Thor: Ragnarok”, “Avengers: Infinity War” e “Avengers: End Game”, tutti disponibili nel catalogo di Disney Plus.

Da leggere anche

Federica Prato
Sono Federica, ho 33 anni e ho frequentato il Dams di Torino con indirizzo cinema. Da sempre appassionata di libri, fumetti, film e serie tv, sono cresciuta disegnando e scrivendo storie fin da quando ero piccola. Non appena ci sarà la possibilità non vedo l'ora di poter tornare a visitare il salone del libro e il Lucca Comics, appuntamenti da sempre segnati nella mia agenda.

Speciale multimedia

spot_img

Ultimi inseriti

esplora

Altri articoli