Let it Be, compie 50 anni il brano leggendario dei Beatles

Compie 50 anni una delle canzoni più famose del secolo scorso: il 6 marzo del 1970 i Beatles pubblicano Let it Be, l’ultimo singolo uscito prima dello scioglimento ufficiale della band. La canzone fu composta da Paul McCartney durante le session del “White Album”. Paul raccontò di essersi ispirato a un sogno nel quale la madre Mary, morta di cancro quando lui aveva solo 14 anni, gli consigliava di non preoccuparsi, di “lasciar correre” e che tutto sarebbe andato bene.

Let it Be è uno dei brani più soggetti a cover della storia della musica. Due delle versioni uscirono addirittura prima del singolo vero e proprio e furono incise da Joe CockerAretha Franklin. Nel corso dei decenni successivi, si cimentarono nella riproposizione della canzone artisti del calibro di Ray Charles, Gladys Knight, Leo Sayer e Nick Cave, oltre a Mina. Nel 2004, il brano è stato inserito dalla rivista Rolling Stone al ventesimo posto tra i migliori di tutti i tempi.

MyZona

Da leggere anche

Fabio Iulianohttp://www.fabioiuliano.it
Giornalista, docente di lingue straniere, tra le collaborazioni l’agenzia Ansa e il Centro (testata ex gruppo L’Espresso-Finegil Editoriale). In passato ha lavorato a Parigi e Milano con Eurosport e Canal +. Come blogger, oltre ad aver seguito vari eventi sportivi internazionali, dalle Universiadi (in Europa e in Asia) alla Race Across America – la folle corsa ciclistica da un capo all’altro degli Stati Uniti – ha condotto alcune inchieste sull’immigrazione con reportage in Italia, Romania e Marocco. Nel 2007 ha vinto il premio giornalistico Polidoro. Nel 2016 ha firmato “New York, Andalusia del Cemento – il viaggio di Federico García Lorca dalla terra del flamenco alle strade del jazz” (Aurora edizioni), l’anno successivo Lithium 48, sempre per la stessa casa editrice.

Speciale multimedia

spot_img

Ultimi inseriti

esplora

Altri articoli