Europiana, il ritorno di Jack Savoretti. Un tuffo negli anni ’60 della musica internazionale

È uscito venerdì 25 giugno, “Europiana” (EMI Records / Polydor X Universal Music), il nuovo album di inediti di Jack Savoretti. Online anche il video ufficiale del singolo “Secret Life”, seconda traccia del disco. Diretto da Calum Macdiarmid, il videoclip inizia tra gli scaffali di un supermercato, dove Jack Savoretti gira a bordo di un carrello della spesa. Quello è il punto di partenza per iniziare un percorso che lo porterà a muoversi nella città di Londra e tra le campagne del sud dell’Inghilterra, sempre sospeso a mezz’aria nel piccolo spazio del carrello. Tra l’ironico e lo straniante, l’artista accompagna lo spettatore in un viaggio nel lato più misterioso e privato di sé: un viaggio che alla fine lo conduce tra le braccia della persona amata, che lo riporta letteralmente con i piedi per terra.

A due anni dal successo di “Singing to strangers”, che ha debuttato al primo posto nella classifica UK, e dopo il brano solidale “Andrà tutto bene”, il suo primo singolo in italiano scritto insieme ai fan, Jack Savoretti torna con Europiana”. Anticipato da “Who’s Hurting Who” feat. Nile Rodgers, è un album che vuole far ballare, sorridere e ricordare, grazie ad un sound vintage ma allo stesso tempo moderno. Il titolo è infatti utilizzato dall’artista proprio per racchiudere e raccontare l’eleganza e lo stile romantico europeo, in particolare quello di Italia e Francia degli anni ’60/’70. Le spiagge dorate, il cielo limpido, la musica del piano bar e un bicchiere di vino al tramonto sono le suggestioni che il nuovo album di Jack Savoretti, unico nel suo genere, porta con sé. Nostalgico ma attuale, non si limita infatti a raccontare le esperienze dell’artista, ma si arricchisce di altri personaggi e di concetti più ampi, di cui l’artista si fa portavoce.

MyZona

Il nuovo progetto ha preso vita nella casa dell’artista, in cui lui e la sua band si sono riuniti per scrivere l’album, trasformando il salotto in uno studio di registrazione e racchiudendo un sentimento genuino di condivisione e complicità. Centrale all’interno dei testi è l’elemento della famiglia e del suo valore, riscoperto una volta in più da Jack Savoretti nel periodo di pausa dopo i due anni più intensi della sua carriera. Un concetto che l’ascoltatore può ritrovare nella decisione di far registrare i cori di ben tre brani alla moglie e ai figli, che hanno preso così attivamente parte all’album, arrangiato dal violinista e grande amico Phil Granell. La produzione è stata affidata al celebre produttore Cam Blackwood, che aveva già lavorato alla realizzazione di “Singing to Strangers”.

Leggi anche: “Solos: Morgan Freeman, Helen Mirren e Anne Hathaway nella serie che racconta la solitudine umana

Europiana” diventa così il manifesto di un nuovo percorso musicale, a cui l’artista ha voluto dare un nome ed una forma precisa nelle 11 tracce registrate nei celebri studi di Abbey Road proprio a 90 anni dalla creazione dei mitici studios.

Dopo “Singing to strangers”, che aveva già segnato una linea di demarcazione nel suo percorso artistico, Jack Savoretti torna con un progetto in cui la voglia di sperimentare e divertirsi con la sua band di sempre si sentono in ciascuna traccia. Una nuova consapevolezza già acquisita con lo scorso album e che viene qui riconfermata, una maturità che lascia però spazio alla curiosità. Con “Europianal’artista ripercorre le radici della musica che ha lasciato il segno nei decenni passati, ma reinterpretandole in chiave moderna e personale.

Tracklist:

1. I Remember Us

2. Secret Life

3. Who’s Hurting Who

4. When You’re Lonely

5. More Than Ever

6. Too Much History

7. Dancing in The Living Room

8. Each and Every Moment

9. The Way You Said Goodbye

10. Calling Me Back To You

11. War of Words

Da leggere anche

Speciale multimedia

spot_img

Ultimi inseriti

esplora

Altri articoli