Connect with us

News

In viaggio con Diggi tra gli artisti di strada di Bologna

Fabio Iuliano

Published

on

“Voglio mostrarvi quello che ho dentro. Spesso le persone mi chiedono cosa significhino questi disegni per me, ma quello che vorrei è che pensino a cosa significhino per loro”. Con queste parole, Alessia Di Girolamo, giovane artista aquilana classe 1997, ci accompagna in un piccolo viaggio fra i vicoli di Bologna, tra gli artisti di strada. Una comunità di cui fa parte da qualche anno.

Abbiamo tutti esperienze diverse“, spiega, “ma alla fine riusciamo a trovare sempre un punto di incontro: qualcosa che ci accomuna o che ci distanzia del tutto. Io vi sto mostrando il mio mondo, ora sta a voi trovarci del vostro”.

Alessia, in arte Diggi, disegna e coltiva la sua passione per l’arte fin da bambina e a 19 anni sceglie di inseguire il suo sogno a Firenze, dove frequenta per un anno la Scuola Internazionale di Comics. Lì conosce più a fondo gli artisti di strada, restandone ammaliata.

Foto: Alice Filippi

Un anno dopo si trasferisce a Bologna per iscriversi all’università e, passeggiando per la città, incontra Mario, colonna portante degli artisti di strada bolognesi. Da lì Diggi decide di far parte di quel mondo folle e colorato, esponendo i suoi lavori da Piazza Maggiore a Via Rizzoli.

Durante l’estate del 2018 partecipa a diverse esposizioni, tra cui Mercato Monti a Roma – dove viene selezionata come Talent Of The Week – e Sulle Tracce del Drago all’Aquila. Da questa esperienza nascerà una stupenda collaborazione con Salvatore Santangelo, che le propone di occuparsi dell’aspetto grafico e comunicativo dell’evento per due anni consecutivi.

Persegue altre collaborazioni con i colleghi bolognesi e nell’aquilano con uno stock di t-shirt stampate in serigrafia da Andrea Silveri. Il lavoro di Diggi nasce a stretto contatto con le persone e si dedica al loro benessere, dal live painting all’arte terapia. “L’arte è dentro ognuno di noi”, sottolinea, “dobbiamo solo dargli la possibilità di far parte della nostra vita”.

Giornalista, docente di lingue straniere, tra le collaborazioni l’agenzia Ansa e il Centro (testata ex gruppo L’Espresso-Finegil Editoriale). In passato ha lavorato a Parigi e Milano con Eurosport e Canal +. Come blogger, oltre ad aver seguito vari eventi sportivi internazionali, dalle Universiadi (in Europa e in Asia) alla Race Across America – la folle corsa ciclistica da un capo all’altro degli Stati Uniti – ha condotto alcune inchieste sull’immigrazione con reportage in Italia, Romania e Marocco. Nel 2007 ha vinto il premio giornalistico Polidoro. Nel 2016 ha firmato “New York, Andalusia del Cemento – il viaggio di Federico García Lorca dalla terra del flamenco alle strade del jazz” (Aurora edizioni), l’anno successivo Lithium 48, sempre per la stessa casa editrice.

News

Rt RadioTerapia, il debutto di Flashback tra le novità della settimana

Fabio Iuliano

Published

on

La novità di questa settimana su www.rtradioterapia.it è legata al debutto di “Flashback – Tornare indietro si può…” il programma di Mirco Pignatelli, in arte Myrko Krueger Young, che è anche musicista di professione. Bassista del gruppo alternative rock Yawp e frontman ​dei Corrente Alternata, cover band ufficiale degli ACDC.

Proprio agli ACDC sarà dedicata la prima puntata in onda stasera, come ogni venerdì, alle 21 con replica ogni domenica alle 16. Un viaggio a ritroso del tempo con tanto di DeLorean resa celebre dal film Ritorno al Futuro.

A seguire va in onda anche “Ticket To Ride – canzoni in viaggio”, replica del nuovo programma di approfondimento condotto da Antonella Finucci, Valeria Valeri e Fabio Iuliano una produzione di Radio L’Aquila 1. Ogni settimana, il martedì e il venerdì alle 22 viene un tema diverso legato al viaggio, all’andare, alla scoperta. Un percorso declinato in tre canzoni (trasmesse dallo studio o suonate dal vivo) e accompagnato da riflessioni, spunti letterari classici e contemporanei.

Questo, infine, è il podcast della settimana di The Walk of Fame Week, sette giorni di cultura, spettacoli e intrattenimento. Il nostro magazine.

Continue Reading

News

Lavoratori dello spettacolo, ecco l’indennità di discontinuità

Redazione

Published

on

Definita l’indennità di discontinuità per i lavoratori dello spettacolo, nell’ambito del disegno di legge, depositato in Senato e alla Camera per lo “Statuto sociale dei lavori nel settore creativo, dello spettacolo e delle arti performative” che protegge con un reddito di discontinuità i lavoratori intermittenti dell’industria culturale.

Ne dà notizia il Sole 24 ore che fa riferimento a un testo portato avanti da Francesco Verducci vicepresidente della Commissione Cultura a Palazzo Madama, ed dal deputato dem Matteo Orfini. Con questa proposta si cerca di riportare al centro del dibattito politico e dell’agenda del paese il settore dello spettacolo a lungo trascurato.

Come si legge nella relazione che introduce l’articolato della proposta, nel 2010, a seguito del Libro Verde dell’Unione Europea – “Le industrie culturali e creative, un potenziale da sfruttare”, il Parlamento Europeo aveva richiamato l’attenzione dei parlamenti nazionali sull’importanza di garantire sufficientemente i lavoratori dello spettacolo.

In Italia, questa questione a lungo sottovalutata – come ribadisce anche lo stesso Sole 24 ore – è diventata centrale durante il primo lockdown, quando il Covid-19 ha tenuto a casa anche i lavoratori del settore culturale.

Continue Reading

News

Palazzo delle esposizioni, prosegue la programmazione online con #IPianiDelPalazzo

Redazione

Published

on

Continua #IPianiDelPalazzo palinsesto online in programma sul sito e sui social media di Palazzo delle Esposizioni che si arricchisce ogni settimana di nuovi contenuti e che, in questa nuova edizione, ha come ospite speciale la Quadriennale d’Arte 2020 di Roma nella rubrica #FuoridaiPiani che condividerà il programma della mostra.

Tra gli appuntamenti in calendario: lunedì 11 gennaio “Esperienze fuori dai banchi” il racconto dell’esperienza del Liceo di scienze umane Giordano Bruno di Roma su uno dei progetti online creati dal Laboratorio d’arte. I ragazzi e le ragazze si sono messi in gioco e hanno esplorato, raccolto e creato composizioni prendendo spunto dal libro di Keri Smith “Come diventare esploratori del mondo” (Corraini Edizioni TAG). Martedì Giuseppe Garrera, curatore di “Tecniche di Evasione” analizza il catalogo della mostra soffermandosi sull’opera “Lenin in Budapest” di Bálint Szombathy. Mercoledì 13 gennaio per la rubrica #PdE Remix l’incontro con Guido Barbujani “Gli africani siamo noi” tenutosi a Palazzo delle Esposizioni in occasione della mostra “DNA. Il grande libro della vita da Mendel alla genomica”.

Sabato 16 gennaio “La distanza si fa breve. Arte Contemporanea tra scuola e realtà” terzo incontro del corso di formazione a distanza sui linguaggi dell’arte contemporanea in dialogo con la programmazione scolastica.

Leggi anche: 22 anni senza Fabrizio De André: le nostre 10 canzoni preferite


QUADRIENNALE

Prorogata fino alla primavera 2021, la Quadriennale d’arte 2020 Fuori è visitabile online sul sito quadriennale2020.com, dove uno speciale tour a 360° accompagna alla scoperta delle sale del Palazzo e dei 43 artisti ospitati. Sui canali social, YouTube e Spotify continuano le rubriche: il lunedì e il venerdì Fuorifocus, racconto fotografico delle opere in mostra; il martedì e il sabato Partita doppia dello storyteller Luca Scarlini e Fuoritutto, serie di visite guidate con i curatori; continuano il mercoledì le interviste agli artisti di Non solo performing arts, a cura di Monica Bartocci, su RAI Radio Live; giovedì e venerdì Fuoritesto, percorso tra le pagine del catalogo Treccani. Il sabato, in collaborazione con Eni, Intemporaneo, raccolta di trailer sulla storia dei linguaggi artistici e You Art, un contest sull’arte contemporanea. La domenica su Spotify e Instagram, le playlist musicali selezionate dai protagonisti di questa Quadriennale.

Continue Reading

In evidenza