In viaggio con Diggi tra gli artisti di strada di Bologna

“Voglio mostrarvi quello che ho dentro. Spesso le persone mi chiedono cosa significhino questi disegni per me, ma quello che vorrei è che pensino a cosa significhino per loro”. Con queste parole, Alessia Di Girolamo, giovane artista aquilana classe 1997, ci accompagna in un piccolo viaggio fra i vicoli di Bologna, tra gli artisti di strada. Una comunità di cui fa parte da qualche anno.

Abbiamo tutti esperienze diverse“, spiega, “ma alla fine riusciamo a trovare sempre un punto di incontro: qualcosa che ci accomuna o che ci distanzia del tutto. Io vi sto mostrando il mio mondo, ora sta a voi trovarci del vostro”.

MyZona

Alessia, in arte Diggi, disegna e coltiva la sua passione per l’arte fin da bambina e a 19 anni sceglie di inseguire il suo sogno a Firenze, dove frequenta per un anno la Scuola Internazionale di Comics. Lì conosce più a fondo gli artisti di strada, restandone ammaliata.

Foto: Alice Filippi

Un anno dopo si trasferisce a Bologna per iscriversi all’università e, passeggiando per la città, incontra Mario, colonna portante degli artisti di strada bolognesi. Da lì Diggi decide di far parte di quel mondo folle e colorato, esponendo i suoi lavori da Piazza Maggiore a Via Rizzoli.

Durante l’estate del 2018 partecipa a diverse esposizioni, tra cui Mercato Monti a Roma – dove viene selezionata come Talent Of The Week – e Sulle Tracce del Drago all’Aquila. Da questa esperienza nascerà una stupenda collaborazione con Salvatore Santangelo, che le propone di occuparsi dell’aspetto grafico e comunicativo dell’evento per due anni consecutivi.

Persegue altre collaborazioni con i colleghi bolognesi e nell’aquilano con uno stock di t-shirt stampate in serigrafia da Andrea Silveri. Il lavoro di Diggi nasce a stretto contatto con le persone e si dedica al loro benessere, dal live painting all’arte terapia. “L’arte è dentro ognuno di noi”, sottolinea, “dobbiamo solo dargli la possibilità di far parte della nostra vita”.

Da leggere anche

Fabio Iulianohttp://www.fabioiuliano.it
Giornalista, docente di lingue straniere, tra le collaborazioni l’agenzia Ansa e il Centro (testata ex gruppo L’Espresso-Finegil Editoriale). In passato ha lavorato a Parigi e Milano con Eurosport e Canal +. Come blogger, oltre ad aver seguito vari eventi sportivi internazionali, dalle Universiadi (in Europa e in Asia) alla Race Across America – la folle corsa ciclistica da un capo all’altro degli Stati Uniti – ha condotto alcune inchieste sull’immigrazione con reportage in Italia, Romania e Marocco. Nel 2007 ha vinto il premio giornalistico Polidoro. Nel 2016 ha firmato “New York, Andalusia del Cemento – il viaggio di Federico García Lorca dalla terra del flamenco alle strade del jazz” (Aurora edizioni), l’anno successivo Lithium 48, sempre per la stessa casa editrice.

Speciale multimedia

spot_img

Ultimi inseriti

esplora

Altri articoli