Il 2 febbraio torna la domenica gratuita nei musei, ingresso libero in tutta Italia con la #domenicalmuseo

Torna il 2 febbraio la #domenicalmuseo, reintrodotta e resa permanente dal Ministro per i beni e le attività culturali e per il turismo Dario Franceschini, con l’ingresso gratuito in tutti i musei e i parchi archeologici statali e in quelli comunali che aderiscono all’iniziativa.

L’elenco completo degli istituti coinvolti è consultabile all’indirizzo:

MyZona

 www.beniculturali.it/domenicalmuseo.

“La sperimentazione dell’accesso gratuito nei musei e siti archeologici statali la prima domenica del mese ha avuto un grande successo. In alcune domeniche è diventata una vera festa di popolo, con più persone nei musei che negli stadi della serie A. Oltre 17 milioni da quando è stata istituita con alcune edizioni che hanno superato i 430.000 visitatori nei soli musei statali. Sia i numeri raggiunti che l’esigenza di stabilizzare un’abitudine, mi hanno portato a confermare la permanenza della domenica gratuita per tutto l’anno, sistema rivelatosi più efficace anche in termini comunicativi”.

Leggi anche: Centenario scomparsa Modigliani, Poste Italiane omaggia il grande pittore

“Ho perciò già inviato al Consiglio di Stato il nuovo schema di decreto che ritorna al sistema felicemente sperimentato dal 2014, che ha prodotto un significativo incremento della conoscenza e della fruizione del patrimonio e un aumento degli introiti: i dati evidenziano un rapporto virtuoso tra numero di accessi gratuiti e numero di visitatori paganti”.

Leggi anche: Biennale di Venezia, finisce l’era Baratta. Roberto Cicutto è il nuovo presidente

Così il Ministro per i beni e le attività culturali, Dario Franceschini, al question time di ieri alla Camera dei Deputati ha annunciato la reintroduzione permanente delle domeniche gratuite a pochi giorni dalla #domenicalmuseo del 2 febbraio.

Da leggere anche

Speciale multimedia

spot_img

Ultimi inseriti

esplora

Altri articoli