Dall’arte allo sport: il 2021 è l’anno dell’Italia

il 2021 è decisamente l’anno dello Stivale. Dalla musica, al cinema, allo sport, l’Italia sembra essere imbattibile e dobbiamo ammettere, la vista dal tetto del mondo ci piace e rischiamo seriamente di abituarci.

Ecco allora un breve recap del nostro annus mirabilis.

MyZona

Nella musica il momento di massima gloria è arrivato dopo la vittoria all’Eurovision Song contest del 22 maggio a Rotterdam. Qui i Maneskin hanno trionfato con la canzone “Zitti e buoni” premiata dal televoto europeo. La lista si allunga con la vittoria di Laura Pausini ai Golden Globe per la Migliore canzone originale con il singolo ‘Io sì (Seen)’.

Nel cinema “‘Luca“, il nuovo film d’animazione Pixar diretto da Enrico Casarosa, parla italiano a tutto il mondo e lo fa in maniera verosimile e genuina, nessuno strano stereotipo o improbabile mappazzone culinario. Sì alla pasta col pesto, no “fettuccini Alfredo”. Segnaliamo inoltre gli 11 minuti di standing ovation ottenuti dal film di Nanni Moretti, “Tre piani”, a Cannes.

Anche sui social impazza l’onda italiana. Su TikTok, Khaby Lame, possiede il secondo account più seguito al mondo con quasi 90 milioni di followers. Sempre sulla stessa app i trend nati dalle vittorie italiane sono infiniti, soprattutto grazie all’avvenenza dei nostri atleti: milioni di donne in giro per il globo si domandano infatti se per caso in Italia si scelgano dei modelli per le competizioni sportive.

Anno dorato quindi, anche e soprattutto per lo sport: Matteo Berrettini è entrato nella storia del tennis italiano a Wimbledon: un azzurro ai quarti mancava infatti dal 1998. Berrettini poi è arrivato fino in finale, primo e unico italiano a riuscirci in 150 anni di storia di Wimbledon. La Nazionale maschile di basket ha battuto 102-95 la Serbia nella finale del Torneo Preolimpico, ottenendo così la qualificazione alle Olimpiadi di Tokyo a diciassette anni dall’ultima partecipazione. La Nazionale femminile di softball batte l’Olanda 9-5 durante la finale del Campionato Europeo di Softball, le Azzurre portano quindi in Italia il titolo di campionesse d’Europa per il secondo anno consecutivo.

Infine, ma non certo per importanza, lo spettacolare trionfo della Nazionale di calcio nel Campionato europeo, Euro2020. L’ultima volta era stato nel 1968 e sicuramente vincere contro la Nazionale inglese proprio a Wembley non ha avuto prezzo. Per sempre resterà impressa nei cuori di chi c’era la tristezza nelle facce del Principe William e della sua famiglia. Spiace per le loro Maestà, ma questo succede quando nel tardo pomeriggio invece di fare l’aperitivo ti fai il tè.

Potremmo dire che dopo gli anni appena passati di pandemia e restrizioni, la crisi economica e le mille difficoltà, questo sia per noi il momento del “riscatto” della “ripresa”, ma faremo di meglio. Ci piace pensare che il Covid ci abbia solo stoppato per un poco e che lo spirito della Vittoria sia semplicemente “tornato a casa” in questa meravigliosa estate italiana. Qui è dove deve stare sin dai tempi più antichi, del resto, tutte le strade portano a Roma, no?

Da leggere anche

Licia De Vito
Archeologa, nata e cresciuta in Abruzzo, vive a Roma dal 2009. Dopo la laurea magistrale conseguita presso l’Universita “La Sapienza” di Roma ha proseguito gli studi frequentando la Scuola di Specializzazione in Beni Archeologici dello stesso ateneo. Appassionata di storia e viaggi, avrebbe voluto essere Lara Croft, è diventata un “Ummarell”.

Speciale multimedia

spot_img

Ultimi inseriti

esplora

Altri articoli