Chadwick Boseman: dopo la morte aumentano le donazioni per lotta al tumore al colon

La morte di Chadwick Boseman, star di “Black Panther“, ha scioccato il mondo del cinema e dello spettacolo più in generale. L’attore, scomparso a 43 anni a causa di un tumore al colon, era amatissimo dal pubblico dell’universo Marvel e non solo, anche grazie al suo grande impegno in tema di solidarietà e iniziative benefiche. Un po’ per affetto, un po’ perché Boseman è stato il primo supereroe di colore a infrangere diversi record sul grande schermo, i fan chiedono a gran voce che “Black Panther 2” non esca senza il suo volto.

Leggi anche: Spike Lee ricorda Chadwick Boseman: soffriva senza lamentarsi, non ho mai sospettato nulla

MyZona

Al netto di cosa accadrà, la notizia di questi giorni è che negli Stati Uniti c’è stato un considerevole aumento di donazioni alle associazioni che lottano contro il tumore al colon-retto, la terza forma di cancro più diffusa negli uomini e nelle donne degli States.

Come riportato dal sito statunitense TMZ, “Anjee Davis , presidente di Fight Colorectal Cancer,spiega che insieme a un’enorme ondata di dolore per l’attore, la sua organizzazione ha avuto un grande impulso negli impegni e nel supporto sui social media che ha portato a raccogliere quasi $ 10.000″. “I fondi andranno alla ricerca per cercare cure per il cancro al colon, ma altrettanto importante – sottolinea Davis – è l’accresciuta consapevolezza che spinge le persone a ottenere screening precoci, esaminare la loro storia familiare di cancro e essere in allerta per segni e sintomi”.

Da leggere anche

Federico Falcone
Fondatore e direttore responsabile del magazine The Walk Of Fame. Nato e cresciuto in Abruzzo, è diventato giornalista pubblicista dopo aver completato gli studi in Giurisprudenza. Appassionato di musica, cinema e teatro, avrebbe sempre voluto essere il Will Smith di Indipendence Day o, tutt'al più, Aragorn de "Il Signore degli Anelli". Vola basso.

Speciale multimedia

spot_img

Ultimi inseriti

esplora

Altri articoli