Violet Grohl, performance mozzafiato sulle corde dei Nirvana

Performance a sorpresa di Violet Grohl, figlia del poliedrico Dave, protagonista di un’ottima versione di “Heart-Shaped Box” dei Nirvana, in una serata che ha visto schierati i superstiti della band di Seattle: Krist Novoselic al basso, Pat Smear alla chitarra, oltre allo stesso Grohl, rigorosamente alla batteria come all’epoca.

La band si è riunita in occasione dell’evento Heaven Is Rock And Roll tenutosi al Palladium sabato 4 gennaio. Sul palco anche St. Vincent alla voce e Beck alla chitarra i primi ad esibirsi in “Lithium”. Il cantautore di “Loser” ha poi cantato In Bloom con St.Vincent ai cori, per poi continuare con “Been A Son”, dall’album Incesticide (1992).

MyZona

Ancora Beck a chiudere il concerto “The Man Who Sold The World”, un brano di David Bowie divenuto famoso nella versione dei Nirvana dopo la registrazione dell’Unplugged In New York per l’emittente MTV nel 1994.

Da leggere anche

Fabio Iulianohttp://www.fabioiuliano.it
Giornalista, docente di lingue straniere, tra le collaborazioni l’agenzia Ansa e il Centro (testata ex gruppo L’Espresso-Finegil Editoriale). In passato ha lavorato a Parigi e Milano con Eurosport e Canal +. Come blogger, oltre ad aver seguito vari eventi sportivi internazionali, dalle Universiadi (in Europa e in Asia) alla Race Across America – la folle corsa ciclistica da un capo all’altro degli Stati Uniti – ha condotto alcune inchieste sull’immigrazione con reportage in Italia, Romania e Marocco. Nel 2007 ha vinto il premio giornalistico Polidoro. Nel 2016 ha firmato “New York, Andalusia del Cemento – il viaggio di Federico García Lorca dalla terra del flamenco alle strade del jazz” (Aurora edizioni), l’anno successivo Lithium 48, sempre per la stessa casa editrice.

Speciale multimedia

spot_img

Ultimi inseriti

esplora

Altri articoli