Venezia 2021, il resoconto della prima serata e tutti i film in gara per il Leone D’Oro

Festival di Venezia 2021. Ieri 1 settembre, si è tenuta la prima giornata della 78esima mostra internazionale d’arte cinematografica, protagonista indiscussa del Lido fino al prossimo 11 settembre, giorno in cui verrà rivelato il titolo della pellicola vincitrice, tra le 21 in gara, del Leone d’Oro.

La cerimonia è iniziata con il discorso di Serena Rossi, madrina del Festival e, a seguire, la presentazione della giuria. Quest’ultima è presidiata nientemeno che da Bong Joon Ho, il regista premio Oscar per “Parasite“. Fan incallito di Gianni Morandi, l’artista sudcoreano ha rinnovato il suo amore per l’Italia e ha affermato “Ora che sono qui vorrei incontrare Gianni Morandi. Mio padre era un grande fan della canzone italiana anni Sessanta e di Morandi, per questo ho messo nel mio film Parasite la canzone In ginocchio da te“.

MyZona

La serata è poi proseguita con la consegna del Leone d’Oro alla carriera a Roberto Benigni, il quale, tra i tanti ringraziamenti, ha riservato il più bello alla moglie Nicoletta Braschi. “Il mio modo di misurare il tempo è con te e senza di te, facciamo tutto insieme da quarant’anni, questo premio ti appartiene, lo dedicherai tu a chi vorrai”, ha affermato pieno di commozione l’artista italiano.

Leggi anche: “Venezia, Benigni si prende il Leone d’oro e la standing ovation”

Ad inaugurare il concorso è stata la pellicola del regista spagnolo Pedro Almòdovar, “Madres Paralelas“. L’artista ha camminato sul red carpet al fianco delle due due protagoniste del film, Milena Smit e Penelope Cruz, la quale, guardando Almòdovar con occhi emozionati e pieni di gratitudine ha affermato: “Lui è la ragione per cui sono attrice. Non c’è nessuno come lui che dedica la sua vita al cinema”. Il film uscirà nelle sale il prossimo 28 ottobre.

Leggi anche: “Instagram censura la locandina di “Madres Paralelas”, ma poi si scusa”

Tra i 21 film in corsa per aggiudicarsi l’ambito premio, 5 sono italiani. E oggi 2 settembre, seconda giornata del festival, verrà presentata la nuova fatica del regista italiano premio Oscar Paolo Sorrentino, per la prima volta in gara, “È stata la mano di Dio“. La pellicola, che vede protagonisti gli attori Toni Servillo, Filippo Scotti e Luisa Ranieri, è ambientata nella Napoli degli anni ’80, quando Maradona era il re della città.

Ma rivediamo insieme le pellicole in concorso in questa 78esima edizione di uno dei più importanti festival cinematografici

GIOVEDÌ 2 SETTEMBRE

The Power of the Dog” di Jane Campion, con Benedict Cumberbatch, Kirsten Dunst, Jesse Plemons e Kodi Smit-McPhee;

È stata la mano di Dio” di Paolo Sorrentino;

The Card Counter” di Paul Schrader, con Tiffany Haddish, Oscar Isaac, Tye Sheridan e Willem Dafoe.

VENERDÌ 3 SETTEMBRE

Spencer” di Pablo Larrain con Kristen Stewart, Sally Hwkins, Timothy Spall e Jack Frthing;

The Lost Daughter” di Maggie Gyllenhaal, con Dakota Johnson, Olivia Colman, Ed Harris, Peter Sarsgaard e Alba Rohrwacher.

SABATO 4 SETTEMBRE

Il buco” di Michelangelo Frammartino, con Paolo Cossi, Jacopo Elia, Nicola Lanza e Denise Trombin;

Competencia oficial” di Gastòn Duprat e Mariano Cohn, con Penelope Cruz, Antonio Banderas e Oscar Martìnez.

DOMENICA 5 SETTEMBRE

Sundown” di Michel Franco, con Charlotte Gainsbourg e Tim Roth;

Illusion perdues” di Xavier Giannoli, con Benjamin Voisin, Cécil de France, Vincent Lacoste, Xavier Dolan e Gerard Depardieu;

Mona Lisa and the Blood Moon” di Ana Lily Amirpour, con Jeon Jong-seo, Craig Robinson e Kate Hudson.

LUNEDÌ 6 SETTEMBRE

L’evenement” di Audrey Diwan, con Anamaria Vartolomei, Anna Mouglalis e Sandrine Bonnaire;

La caja” di Lorenzo Vigas, con Hernàn Mendoza, Cristina Zulueta, Hatzìn Navarrete e Eliàn Gonzàales.;

MARTEDÌ 7 SETTEMBRE

Reflection” di Valentyn Vasyanovych, con Roman Lutsky, Nika Myslytska e Nadia Levchenko;

Qui rido io” di Mario Martone, con Toni Servillo, Antonia Truppo e Maria Nazionale.

MERCOLEDÌ 8 SETTEMBRE

Captain Volkonogov Escaped” di Natasha Merkulova e Aleksey Chupov;

Freaks Out” di Gabriele Mainetti, con Aurora Giovinazzo, Claudio Santamaria e Pietro Castellito.

GIOVEDÌ 9 SETTEMBRE

Leave No Traces” di Jan P. Matuszynski, con Tomas Zietek, Sandra Korzeniak e Jacek Braciak;

America Latina” di Fabio e Damiano D’Innocenzo, con Elio Germano.

VENERDÌ 10 SETTEMBRE

On the Job: The Missing 8” di Erik Matti, con John Arcilla, Dennis Trillo e Dante Rivero;

Un autre monde” di Stéphane Brizé, con Vincent Lindon e Sandrine Kiberlain.

SABATO 11 SETTEMBRE

Conclusa la cerimonia di premiazione, verrà proiettato fuori concorso “Il bambino nascosto” di Roberto Andò, il quale andrà a chiudere il festival.

Da leggere anche

Malaika Sanguanini
Ok, amo il cinema. Fin da quando, da bambina, restavo a bocca aperta davanti al Gladiatore o al Frankenstein di Mary Shelley mentre gli altri si entusiasmavano per i cartoni animati. Dopo una laurea in Scienze dell’educazione e anni di lavoro nel settore, ho lasciato tutto dopo la seconda laurea in Scienze della comunicazione per fare ciò che amo di più: scrivere di cinema. Tarantino, l’enfant prodige Xavier Dolan e l’aura onirica di David Lynch sono punti di riferimento. Amo la scrittura perché, Bukowski docet, “scrivere sulle cose mi ha permesso di sopportarle”.

Speciale multimedia

spot_img

Ultimi inseriti

esplora

Altri articoli