The Biggest Combat Rock Band, l’omaggio del supergruppo agli AC/DC

 “The Biggest Combat Rock Band” torna di nuovo dal vivo a Pescara e stavolta lo fa allo Stadio del Mare. Venerdì 13 agosto, decine di musicisti torneranno insieme, sullo stesso palco, per realizzare un videoclip che si propone come proposta musicale originale.

L’iniziativa prende spunto dal Format “Combat rock”, evento live che prevede l’esibizione di due band contrapposte sullo stesso palco che si sfidano suonando vicendevolmente cover di gruppi noti, rappresentando ognuna la propria band di riferimento.

MyZona

Nessuna sfida in questo caso: “The Biggest Combat Rock Band” vuole essere la naturale prosecuzione di questa idea, dando l’opportunità a tutti i musicisti di ogni provenienza di suonare in un ensemble di strumentisti (batteria, basso, chitarra) e vocalist, su brani scelti dagli organizzatori.

Lo scorso anno, al porto Turistico di Pescara sono stati scelti quattro brani a rappresentare ciascuno una decade diversa, da We’re Not Gonna Take It! (The Who) a Wild Thing di Jimi Hendrix, da Higway to Hell degli AC/DC a Smells Like Teen Spirit dei Nirvana.

Stavolta, i brani scelti saranno solo dalla discografia degli AC/DC. Ispirato alla band australiana anche il videoclip di lancio dell’iniziativa, registrato in studio a Pescara nello scorso inverno e con immagini del concerto al porto Turistico.

L’iniziativa sarà aperta al pubblico e videoripresa. Per l’occasione sarà realizzato un videoclip dedicato che sarà lanciato e promosso nei canali social e web dell’organizzazione, con il coordinamento di Spray Records. Si pensa anche alla realizzazione di ulteriori video come “making of”, “show reel” e “spin off”. Gli organizzatori, attraverso il portale www.combatrock.it, hanno lanciato una call per reclutare i musicisti.

Gli interessati dovranno richiedere via mail info@combatrock.it scheda di iscrizione e liberatoria; contestualmente dovranno fornire breve nota biografica ed un piccolo video di una propria performance di massimo 20 secondi. L’obiettivo è quello di schierare sul palco una onda energetica importante facendo leva sull’entusiasmo dei partecipanti e del pubblico, così come nelle scorse edizioni che hanno fatto registrare il sold out.

Da leggere anche

Fabio Iulianohttp://www.fabioiuliano.it
Giornalista, docente di lingue straniere, tra le collaborazioni l’agenzia Ansa e il Centro (testata ex gruppo L’Espresso-Finegil Editoriale). In passato ha lavorato a Parigi e Milano con Eurosport e Canal +. Come blogger, oltre ad aver seguito vari eventi sportivi internazionali, dalle Universiadi (in Europa e in Asia) alla Race Across America – la folle corsa ciclistica da un capo all’altro degli Stati Uniti – ha condotto alcune inchieste sull’immigrazione con reportage in Italia, Romania e Marocco. Nel 2007 ha vinto il premio giornalistico Polidoro. Nel 2016 ha firmato “New York, Andalusia del Cemento – il viaggio di Federico García Lorca dalla terra del flamenco alle strade del jazz” (Aurora edizioni), l’anno successivo Lithium 48, sempre per la stessa casa editrice.

Speciale multimedia

spot_img

Ultimi inseriti

esplora

Altri articoli