“Tempi Strani”: al Teatro Munari va in scena lo spettacolo dello chansonnier Giangilberto Monti

Da martedì 8 giugno al 12 va in scena al Teatro Munari di Milano (Via Giovanni Bovio, 5) “Tempi strani, storie da cantautore“, lo spettacolo di teatro musicale in cui lo chansonnier e autore Giangilberto Monti racconta, con i suoi toni sarcastici e scanzonati, l’attualità vista attraverso i suoi occhi.

Ad accompagnarlo sul palco ci saranno il jazzista Fabio Bernasconi (pianoforte), il bluesman Roberto Zorzi (chitarre) e l’eclettico Alessio Pacifico (batteria). Lo chansonnier e autore proporrà, durante lo spettacolo, i brani tratti dal suo album antologico Tempi Strani, come “La Mia Razza” (scritta per Mia Martini insieme a Mauro Pagani), “La Forza dell’Amore” (scritta da Dario Fo ed Enzo Jannacci), “Metrò” scritta con Flavio Premoli (tra i fondatori della PFM) e “Monsieur Dupont” composta con il genovese Federico Sirianni.

MyZona

Tempi Strani è un album contenente dieci tracce del repertorio artistico di Giangilberto Monti, completamente riregistrate alla “buona la prima”. Un viaggio tra i mondi musicali, teatrali e letterari che hanno sempre contraddistinto la lunga carriera del poliedrico artista.

Giangilberto Monti, allievo di Dario Fo e dello storico regista televisivo Vito Molinari, è uno chansonnier, attore, scrittore e compositore, ma è stato anche autore di teatro, produttore discografico, studioso della canzone francese ed esperto della comicità musicale italiana, oltre che di storia del cabaret moderno.

Leggi anche: ““J’ai Tué Ma Mère”: il primo film dell’enfant prodige Xavier Dolan

Da leggere anche

Speciale multimedia

spot_img

Ultimi inseriti

esplora

Altri articoli