Swing’n’Milan: la prima rassegna in Italia in cui si è tornati a ballare

Si è concluso domenica 17 ottobre, con grande successo lo Swing’n’Milan, il festival internazionale dedicato al ballo, alla musica e alla cultura swing degli anni ’30 e ‘40.

Per l’occasione, il locale meneghino SPIRIT DE MILAN, che ha registrato sempre il tutto esaurito, si è trasformato in una vera e propria cattedrale dello swing”, coinvolgendo appassionati della cultura swing provenienti da ogni parte del mondo in una location unica.

MyZona

Leggi anche: Lutto nel jazz: se n’è andato Franco Cerri, “l’uomo in ammollo”

Apprezzate le band d’eccezione che si sono esibite durante le tre serate del festival: dagli Hot Graverl Eskimos ai Mondays Orchestra fino agli svedesi Hornsgatan Ramblers che hanno intrattenuto il pubblico del sabato sera, lo Spirit de Milan ha proposto la grande musica degli anni ’30 e ’40 unitamente a dj set a tema.

Attesissime le danze, le gare di ballo e corsi tenuti da ballerini italiani e internazionali. Swing’n’Milan, la prima rassegna in Italia che ha permesso a tutti di poter ballare (nel rispetto delle norme di sicurezza) ad ogni ora del festival, ha offerto lezioni per assoluti principianti (a cura di Golden Swing Society), dance camp, le gare di ballo Mi & Ti (Jack and Jill) e di coppia Strictly di Lindy hop.

Leggi anche: Angelina Jolie al Festival del Cinema di Roma. Con lei, tutto il cast di The Eternals

Eleganza e divertimento presenti anche nei corner di vintage styling, insieme allo sfizioso street food proposto dalla cucina del locale milanese, adatto per potersi gustare i momenti migliori del festival.

Lo Spirit de Milan custodisce nei suoi 1500 mq l’atmosfera vintage e la passione per la bellezza e la tradizione, alla riscoperta del fascino di Milano e della “milanesità.

Il progetto SPIRIT DE MILAN è un’idea di KLAXON srl, società nata nel 2000 come studio di progettazione che opera nel campo dell’exhibition design e già ideatrice del festival SWING’N’MILAN. Tra i suoi obiettivi principali c’è quello di creare eventi tematici che coinvolgano i partecipanti a 360°.

Da leggere anche

Speciale multimedia

spot_img

Ultimi inseriti

esplora

Altri articoli