Springsteen nei guai per guida in stato d’ebbrezza, la Jeep ritira lo spot

Solo qualche giorno fa Bruce Springsteen aveva partecipato al Super Bowl con uno spot pubblicitario per Jeep in cui ha lanciato un appello a riunire l’America dopo un periodo di dure divisioni politiche e sociali. Uno spot poi ritirato dalla casa automobilistica. Le ragioni? Secondo il sito Tmz, il 14 novembre scorso, il Boss era stato arrestato per guida in stato d’ebbrezza.

Il fatto è stato reso solo ora. Una fonte vicina alle forze dell’ordine ha riferito che Springsteen sarebbe stato fermato nell’area della Gateway National Recreation Area di Sandy Hook e trovato in stato d’ebbrezza, oltre ad essere accusato di consumo di alcol in zona chiusa e guida spericolata.

MyZona

Nelle prossime settimane Springsteen dovrebbe comparire in tribunale: i funzionari del parco hanno confermato l’arresto ad una rete locale, precisando che il cantautore 71enne è stato “collaborativo”.

Da leggere anche

Fabio Iulianohttp://www.fabioiuliano.it
Giornalista, docente di lingue straniere, tra le collaborazioni l’agenzia Ansa e il Centro (testata ex gruppo L’Espresso-Finegil Editoriale). In passato ha lavorato a Parigi e Milano con Eurosport e Canal +. Come blogger, oltre ad aver seguito vari eventi sportivi internazionali, dalle Universiadi (in Europa e in Asia) alla Race Across America – la folle corsa ciclistica da un capo all’altro degli Stati Uniti – ha condotto alcune inchieste sull’immigrazione con reportage in Italia, Romania e Marocco. Nel 2007 ha vinto il premio giornalistico Polidoro. Nel 2016 ha firmato “New York, Andalusia del Cemento – il viaggio di Federico García Lorca dalla terra del flamenco alle strade del jazz” (Aurora edizioni), l’anno successivo Lithium 48, sempre per la stessa casa editrice.

Speciale multimedia

spot_img

Ultimi inseriti

esplora

Altri articoli