SHS Bears, il punk-rock californiano dalle montagne d’Abruzzo

Qualcuno ha detto che suonare determinati generi in una parte del globo che non guarda verso le profondità dell’oceano costituisce una sfida non da poco. Una regola che vale per tante sfumature dell’alternative rock. Come non lodare,dunque, l’impegno di una band che dall’Aquila, capoluogo d’Abruzzo, ai piedi del Gran Sasso, nell’investire in una buona dose di punk rock californiano. Ecco gli SHS Bears, un trio nato nell’estate di due anni fa con – Stefano Sicurani (voce/chitarra), Federico Ianni (basso) e Alessandro Tomasi (batteria). Un nome che richiama la serie tv Buffy ammazza vampiri che faceva riferimento alla Sunny Dale High School.

Il primo singolo, uscito in formato digitale si chiama “Gasoline Station”. Attenendosi ad una autentica passione per il punk-rock californiano, la band inizia ad esibirsi dal vivo. Nel 2019 escono altri due singoli “By Yourself” e “Story”, entrambi accompagnati da videoclip. Il primo, registrato in strada con la collaborazione di giovani reclutati sul momento, si propone come un vero e proprio esperimento sociale. Dopo qualche mese, la band si chiude in studio per registrare il suo primo album “The Other Side”, pur continuando a suonare dal vivo tra festival e locali in terra abruzzese.

MyZona

Nel 2020, a causa della pandemia dovuta al Covid-19, la band sospende temporaneamente la propria attività live, continuando però ad esibirsi in acustico sulle piattaforme digitali e a lavorare al proprio album, che esce finalmente a maggio.

Il periodo della quarantena ha visto, tra l’altro una serie di collaborazioni con la scena punk-rock italiana, tra cui l’adesione al progetto “Music Never Stops” organizzato dai Viboras e altre iniziative benefit a sostegno delle piccole realtà underground. La canzone “By Yourself” compare nelle compilation “Rumori in Cantina”, organizzata dalla “Rumori in Cantina Records”, e “Nel Vortice”, della “Scatti Vorticosi Records”.

Nel luglio del 2020, gli SHS Bears riprendono la loro attività live con una data all’Aquila e partecipano, inoltre, all’album dei Viboras dal titolo “Viboras & Friends” in uscita questo mese per Ammonia Records. Sempre nello stesso periodo, la band partecipa al video “La Scena Siamo Noi”, riguardante il ritorno nelle sale prove di tutta la scena punk italiana e organizzato da “Punkadeka”.

Da leggere anche

Fabio Iulianohttp://www.fabioiuliano.it
Giornalista, docente di lingue straniere, tra le collaborazioni l’agenzia Ansa e il Centro (testata ex gruppo L’Espresso-Finegil Editoriale). In passato ha lavorato a Parigi e Milano con Eurosport e Canal +. Come blogger, oltre ad aver seguito vari eventi sportivi internazionali, dalle Universiadi (in Europa e in Asia) alla Race Across America – la folle corsa ciclistica da un capo all’altro degli Stati Uniti – ha condotto alcune inchieste sull’immigrazione con reportage in Italia, Romania e Marocco. Nel 2007 ha vinto il premio giornalistico Polidoro. Nel 2016 ha firmato “New York, Andalusia del Cemento – il viaggio di Federico García Lorca dalla terra del flamenco alle strade del jazz” (Aurora edizioni), l’anno successivo Lithium 48, sempre per la stessa casa editrice.

Speciale multimedia

spot_img

Ultimi inseriti

esplora

Altri articoli