Serena Cataldi parla di sé: “La musica una costante nella mia vita”

The Walk Of Fame Magazine scende in campo al fianco degli artisti italiani in questo momento particolare che vede anche la musica chiusa in casa a causa dell’emergenza sanitaria. Il 1 maggio a partire dalle ore 11, dodici artisti si esibiranno sulla pagina facebook del giornale per una lunga diretta fino a sera.

Serena Cataldi, giovane cantautrice abruzzese, è una delle protagoniste dell’evento e per la prima volta si esibirà con i propri inediti.

MyZona

“Ho sempre avuto la musica intorno. Si passava dal jazz in macchina con mio padre che teneva il tempo con le dita sul volante, al disco di Mina in casa che faceva da sottofondo a mia madre che cantava a squarciagola. Quindi più in là, dopo svariate docce, ho cominciato a prendere lezioni di canto”.

“Ad un certo punto ho interrotto le lezioni, continuando a cantare seguendo tutto ciò che mi “segnasse”. Tra queste cose c’è stata la composizione dei miei brani, che mi ha dato modo di capire definitivamente quanto tutto quello significasse per me. Quindi ho ripreso gli studi e ho deciso poi di iscrivermi al conservatorio, dove sono ora”.

“Cerco di vivermi la musica per come la sento, come un po’ tutti immagino, ma è la cosa alla quale tengo di più. Sappiamo che è potente, e lo è per la soggettività. Quando un pezzo ti racconta, ti parla, ti gasa, ti culla ci riesce perché quell’artista ha lasciato parlare una parte di sé, talmente vera che la riesci quasi a toccare. Lì ti innamori della musica”.

Da leggere anche

Antonella Valente
Laureata in Giurisprudenza e Giornalista Pubblicista dal 2018, ama il teatro, il cinema, l'arte e la musica. Appassionata di recitazione, si diletta a salire su un palco di tanto in tanto. In altre sedi, anche Avvocato.

Speciale multimedia

spot_img

Ultimi inseriti

esplora

Altri articoli