Connect with us

Uncategorized

Sanremo 2020, Leo Gassmann vince le nuove proposte. Bugo e Morgan squalificati

Fabio Iuliano

Published

on

Leo Gassmann con il 52,5% è il vincitore della categoria Nuove Porposte del 70/o festival di Sanremo. Battuta Tecla Insolia.

Gli Eugenio in Via di Gioia si aggiudicano con il brano Tsunami il Premio della Critica intitolato a Mia Martini per la Sezione Nuove Proposte. La band ha conquistato 40 voti su 141 per il premio dedicato a Mimì. Venticinque voti per Leo Gassmann, 18 per Tecla Insolia. Centotrentotto i voti validi, 3 schede nulle. Tecla Insolia si aggiudica con il brano 8 Marzo il Premio della Sala Stampa Lucio Dalla – Sezione Nuove Proposte. La giovane vincitrice ha conquistato 33 voti. Secondi gli Eugenio in Via di Gioia con 32 voti, terzo Leo Gassmann con 18.

Colpo di scena all’Ariston quasi a fine della quarta serata. A esibizione iniziata del brano Sincero, Morgan si interrompe. Sul palco non c’è Bugo. Il clamoroso abbandono della scena da parte di Bugo sarebbe legato alla decisione di Morgan di cambiare il testo della canzone, rinfacciandogli “la tua brutta figura di ieri sera”. Dopo lo stop all’esibizione di Bugo e Morgan, tocca a Fiorello correre ai ripari e lo showman non si perde d’animo. Prima ammette: “Non ho capito niente di quello che è successo”. Poi, rivolto ad Amadeus, ironizza: “Proclamiamo il vincitore stasera, così ce ne andiamo a casa”. E ancora: “Uno in meno, meglio così”. “Bugo e Morgan non rientrano. Si tratta di defezione, quindi da regolamento sono squalificati dal festival di Sanremo”, ha quindi annunciato Amadeus dal palco dell’Ariston. “Li considero due grandi artisti e la loro è una bellissima canzone, come le altre 23. Spiace che non siano qui a cantare”.

Questa la classifica relativa alla quarta serata, con il voto espresso dalla Giuria della Sala Stampa: 1) Diodato 2) Francesco Gabbani 3) Pinguini Tattici Nucleari 4) Le Vibrazioni 5) Piero Pelù 6) Tosca 7) Rancore 8) Elodie 9) Achille Lauro 10) Irene Grandi 11) Anastasio 12) Raphael Gualazzi 13) Paolo Jannacci 14) Rita Pavone 15) Levante 16) Marco Masini 17) Junior Cally 18) Elettra Lamborghini 19) Giordana Angi 20) Michele Zarrillo 21) Enrico Nigiotti 22) Riki 23) Alberto Urso. Bugo e Morgan squalificati.

Dopo la ‘giornata libera’, Fiorello torna al festival di Sanremo e onora la promessa: visti gli alti ascolti, arriva mascherato da coniglio. “Sono il figlio di Milly Carlucci, mi chiamo Coniglio Carlucci. Siamo una famiglia, siamo i Conigli Tattici Nucleari”. Ma la sorpresa arriva subito dopo: sotto la testa da coniglio si nasconde Maria De Filippi. Sotto il coniglio c’è Maria de Filippi: Fiorello ripropone all’Ariston la parodia di dus ere fa e rivela: “Sotto lo smoking ho la tutina di Achille Lauro”. Poi scherza con Amadeus: “Sembro Caniggia, oppure uno di Gomorra 3. E’ un festival straordinario. C’è Don Matteo, Il Cantico dei Cantici con Benigni pazzesco ieri sera, poi c’era Cristiano. Insomma c’è del vaticanismo qui”. Accenna alla “polemicuccia” con Tiziano Ferro, “sei tu, è colpa tua”, dice ad Amadeus. Poi lancia la sfida. “Se la puntata di stasera andrà bene, tocca a te domani iniziare con questa parrucca il festival”. Poi, “con il trucco di Maria, la testa da coniglio in mano e la tutina di Achille Lauro” Fiorello canta Montagne verdi sulla musica di generale di De Gregori.

Il duetto sulle note di Finalmente tu e il bacio sulle labbra: con un fuori programma si celebra sul palco dell’Ariston la pace tra Fiorello e Tiziano Ferro dopo le tensioni delle ultime ore. Sulla standing ovation per Ferro, entra sul palco Fiorello che lo abbraccia. “Nel ’96 – racconta Tiziano – alla mia prima gara di karaoke a Latina mi piazzai al terzo posto con Finalmente tu, un pezzo di Fiorello, e vinsi un’autoradio che oltre alla cassetta aveva il display digitale”. Di qui l’idea di cantarla insieme: “Avevo il sogno di fare questa cosa a Sanremo da prima che iniziasse il festival, dice Fiorello”. Accennano il refrain e su “Voglio guardare addormentarsi gli occhi tuoi…”, mentre incrociano intensamente gli sguardi, Fiorello bacia a sorpresa Tiziano sulle labbra e commenta: “Ti posso dire? C’è del bacismo!”. Poi saluta Victor, il marito di Ferro.

Toccante il video di omaggio a Vincenzo Mollica, il giornalista del Tg1 memoria storica del festival, che va in pensione: per lui il saluto di Stefania Sandrelli, Vasco Rossi, Roberto Benigni, mentre Fiorello lo abbraccia in platea.

Giornalista, docente di lingue straniere, tra le collaborazioni l’agenzia Ansa e il Centro (testata ex gruppo L’Espresso-Finegil Editoriale). In passato ha lavorato a Parigi e Milano con Eurosport e Canal +. Come blogger, oltre ad aver seguito vari eventi sportivi internazionali, dalle Universiadi (in Europa e in Asia) alla Race Across America – la folle corsa ciclistica da un capo all’altro degli Stati Uniti – ha condotto alcune inchieste sull’immigrazione con reportage in Italia, Romania e Marocco. Nel 2007 ha vinto il premio giornalistico Polidoro. Nel 2016 ha firmato “New York, Andalusia del Cemento – il viaggio di Federico García Lorca dalla terra del flamenco alle strade del jazz” (Aurora edizioni), l’anno successivo Lithium 48, sempre per la stessa casa editrice.

Uncategorized

Coronavirus: è morto Ellis Marsalis, leggendario pianista jazz

Fabio Iuliano

Published

on

E’ morto a causa di complicanze derivanti dal Covid-19 il leggendario pianista jazz Ellis Marsalis, tra i più grandi esponenti della scuola di New Orleans. A darne l’annuncio è stato il portavoce dell’Ellis Marsalis Center for Music. Aveva 85 anni.

Ellis Marsalis era una leggenda, un’icona, il simbolo di quello che intendiamo quando parliamo del jazz di New Orleans“, ha così dichiarato LaToya Cantrell, primo cittadino della città dalla quale, come la storia ci ricorda, il jazz e il blues hanno mosso i primi significativi passi


Continue Reading

Uncategorized

Sting: “Mi manca l’Italia, mi manca il mio Paese preferito” a cui dedica The Empty Chair

Fabio Iuliano

Published

on

“Molti di voi sono separati da quelli che amano. Questa canzone parla di loro”, Sting dedica una canzone all’Italia in un video inviato a Pascal Vicedomini e pubblicato su Facebook nel quale, prima di suonare Empty Chair, parla in italiano di quanti hanno una ‘sedia vuota’ apparecchiata per chi è lontano in questo momento difficile.

“Mi manca il mio Paese preferito – dice l’artista inglese – e mi manca la mia bella casa in Toscana”.

Continue Reading

Uncategorized

Ecco i #MetallicaMondays ad accompagnare i giorni di isolamento

Fabio Iuliano

Published

on

I Metallica lanciano sui loro canali sociali i #MetallicaMondays. Lars Ulrich, James Hetfield e compagni hanno deciso di accompagnare questi giorni di isolamento con una trasmissione in streaming in onda ogni lunedì sera (in Italia l’1 del Mattino).

Dopo il Live at Slane Castle registrato in terra d’Irlanda, è stata la volta del concerto di Parigi dello scorso 8 settembre 2017 all’AccorHotel Arena.

Continue Reading

In evidenza