Roma a Teatro: gli spettacoli da 17 al 23 gennaio

Solito, rapido vademecum settimanale con “Roma a Teatro“, la rubrica sugli spettacoli in calendario negli spazi capitoli. Pronti? Allacciate le cinture!

Dal 18 al 23 gennaio, al Teatro Quirino, Elisabetta Pozzi porta in scena “Troiane” di Euripide nella rilettura drammaturgica di Angela Demattè (e con la regia di Andrea Chiodi), orientata a trasformare il capolavoro di Euripide in un manifesto senza tempo di condivisione e coscienza collettiva contro il logorio sociale e gli egoismi della società moderna.

MyZona

Due sole repliche, il 22 e il 23 gennaio al Teatro Ciak, per “A spasso con Daisy”, il classico di Alfred Hury, che vede nei panni della meravigliosa coppia resa immortale al cinema da Jessica Tandy e Morgan Freeman Milena Vukotic e Salvatore Marino. Risate e commozione assicurate!

Il ricordo di un’epoca irripetibile in una commedia metateatrale dal ritmo incalzante e piena di verve attoriale: dal 20 al 23 gennaio alla Sala Umberto, Peppe Barra e Lalla Esposito sono i mattatori in “Non c’è niente da ridere”.

Stesse date a Teatro Lo Spazio per “Io non sono granturco” di Antonio Mocciola, nel quale gli orrori del carcere “preventivo” di Guantanamo rivivono nel racconto di Hassan, un prigioniero sospettato di connivenza con Al Qaeda per le stragi dell’11 settembre. Con Serena Borrelli e David Marzi.

La straordinaria esperienza umana, amorosa e artistica di Clara Schumann, moglie del grande compositore Robert Schumann e concertista di fama internazionale, viene raccontata in “La pianista perfetta”, dal 18 al 23 gennaio al Teatro Vittoria. Scritto da Giuseppe Manfridi e diretto da Maurizio Scaparro, vedrà nei panni dell’indimenticabile protagonista Guenda Goria.

Un titolo che è tutto un programma, “CTRL Z-Indietro di una mossa”, per la brillante pièce di Annabella Calabrese e Daniele Esposito, ispirata alle commedie fantasy degli anni Ottanta dello scorso secolo e incentrata sulla storia di una giovane donna alle prese con la difficile scelta se metter su famiglia o concentrarsi sulla carriera. Al Teatro De’ Servi dal 20 gennaio al 6 febbraio.

Dal 18 al 30 gennaio, al Teatro 7, è in cartellone “L’ultimo recital” di e con Marco Zadra, un viaggio nel tempo per parlare del rapporto con i propri genitori e per ricordare, tra aneddoti curiosi e spesso pieni di poesia, in quanti infiniti e particolari modi possa manifestarsi l’amore filiale.

Ultima segnalazione per “Sonia e Alfredo. Un posto dove stare”, spettacolo d’ombre e di attori per bambini e adulti, al Teatro Torlonia il 22 e il 23 gennaio.

Leggi anche: I film più attesi del 2022: da The Batman ai nuovi capitoli Marvel

Articolo precedenteSusanna Petruni, la vocazione di essere madre e giornalista
Articolo successivoCorreggio, l’eccelso pittore delle illusioni