Roma a teatro: gli appuntamenti dal 23 al 28 novembre

Appuntamento fisso del lunedì, “Roma in teatro“, tra ironia tagliente e omaggi a grandi personaggi della poesia e del teatro, ecco un breve vademecum su quello che ci aspetta questa settimana nei teatri di Roma.

Dal 23 al 28 novembre al Teatro India (sala B) va in scena “La febbre” di Wallace Shawn, diretto da Veronica Cruciani e interpretato da Federica Fracassi, un’elaborata denuncia del capitalismo globale per bocca di una donna benestante che, guardandosi indietro, riflette sulla sua agiatezza costruita sfruttando la povertà di tante persone.

MyZona

Le peripezie familiari e lavorative di un privato cittadino sull’orlo di una irreversibile crisi di nervi nel divertente “La rottamazione di un italiano per bene” scritto diretto e interpretato da Carlo Buccirosso. Dal 23 novembre al 5 dicembre al Teatro Quirino.

Si ride molto anche al Vittoria, dove dal 23 al 28 novembre è in scena Alessandro Bergonzoni con “Trascendi e Sali”, nel quale la comicità del bolognese, giunto al suo quindicesimo allestimento, esplora nuove strade espressive.

Due soli giorni, il 27 e il 28 alla Sala Umberto, per “Ezra in gabbia o il caso Ezra Pound”, una rievocazione della lunga prigionia vissuta dal grande poeta americano tra il 1945 e il 1958.

Più che uno spettacolo, un sogno da vivere ad occhi aperti, tra invenzioni sceniche fulminanti e personaggi strampalati per celebrare, a quasi un secolo dalla sua nascita, il genio irripetibile di Federico Fellini: è “Federico dei sogni”, scritto e diretto da Germano Rubbi e con Gianni De Feo. Allo Spazio dal 25 al 28 novembre.

Stesse data all’OFF/OFF per “Maria José”, in cui un’intensa Elena Croce, a vent’anni dalla sua scomparsa, celebra sul palcoscenico la storia e la personalità complessa della sposa dell’ultimo sovrano italiano, Umberto II di Savoia.

Leggi anche: “Sarò una leggenda”: 30 anni senza Freddie Mercury, lover of life singer of songs

Le donne che hanno fatto la storia del rock sono le protagoniste di “Woman in Rock”, di Ketty Roselli, che sul palco rende omaggio (insieme alla chitarra di Luciano Micheli) alle grandi eroine del genere e dintorni, tra le quali Janis Joplin, Tina Turner, Etta James e Amy Winehouse. Dal 24 novembre al 5 dicembre al Teatro Le Salette.

Dal 25 novembre al 5 dicembre al Basilica, si omaggia un’altra ricorrenza centenaria, quella della nascita di Giorgio Strehler, con uno dei testi da lui più amati, “L’eccezione e la regola” di Bertolt Brecht, per la regia di Walter Pagliaro.

Ultima segnalazione per “Una camelia per due”, dal 26 al 28 novembre al Teatro Altrove, in cui Selene Gandini e Caterina Gramaglia mettono in piedi un affascinante omaggio alle due dive del teatro occidentale Eleonora Duse e Sarah Bernhardt e al loro singolare rapporto con il capolavoro di Dumas figlio “La signora delle camelie”.

Da leggere anche

Speciale multimedia

spot_img

Ultimi inseriti

esplora

Altri articoli