Ora è ufficiale, causa Coronavirus l’Umbria Jazz non si farà. E’ la prima volta da 38 anni

Era nell’aria da diverse settimane e ora è ufficiale: l’edizione 2020 dell’Umbria Jazz non si farà. L’emergenza sanitaria in itinere costringe ad annullare un altro grande evento, con la sensazione che non sarà l’ultimo. L’annullamento è stato comunicato quest’oggi proprio dall’organizzazione della kermesse umbra. Niente assembramenti e quindi niente concerti. Ecco il comunicato ufficiale:

“Oggi siamo costretti a fare un annuncio che non avremmo mai voluto fare: Umbria Jazz 20 a Perugia (10-19 luglio), è annullata. Questa dolorosa decisione è stata presa dalla Fondazione di partecipazione Umbria Jazz, a causa del prolungarsi dell’emergenza sanitaria dovuta alla pandemia di coronavirus covid-19 e all’incertezza che rende impossibile al momento la presenza dei tanti artisti internazionali”.

MyZona

“Prendiamo atto infatti che quest’anno sarà impossibile realizzare un’edizione di Umbria Jazz come l’abbiamo sempre immaginata, ideata e proposta. Alcuni concerti previsti per questa estate, sono già stati riprogrammati al 2021 con queste date:

TOM JONES 13 luglio

REDMAN-MEHLDAU-MCBRIDE-BLADE: A MoodSwing Reunion   14 luglio

Altri sono in corso di riprogrammazione e vi saranno future comunicazioni sulle nuove date. Pertanto i biglietti già acquistati per tutti gli eventi che saranno riprogrammati rimangono validi. Per gli altri non riprogrammati nel 2021 sarà emesso un voucher di pari importo, utilizzabile per l’acquisto di ingressi per gli eventi di UJ 21″.

Da leggere anche

Speciale multimedia

spot_img

Ultimi inseriti

esplora

Altri articoli