Mark Knopfler, Paul Rodgers e altri per celebrare i 60 anni di “Stand By Me”

“When the night has come/ And the land is dark/And the moon is the only light we’ll see

No I won’t be afraid, no I won’t be afraid/Just as long as you stand, stand by me/

And darlin’, darlin’, stand by me, oh now/ now stand by me/Stand by me, stand by me.//”

Era il 1961 e Ben E. King dava alle stampe “Stand By Me“, pezzo destinato a fare la storia della musica. Una hit universalmente riconosciuta come tale, capace di preservare tutto il suo fascino e la sua espressività anche a distanza di sessant’anni. Proprio in occasione dell’anniversario dalla sua uscita, datata 27 ottobre, il classico del cantante statunitense verrà riproposto da una serie di artisti mediante una nuova pubblicazione.

I ricavati della vendita andranno in beneficenza all’associazione inglese “Help Musicians”, molto attiva negli ultimi mesi per supportare quei musicisti che, a causa della crisi da coronavirus, si trovano in grave difficoltà.

MyZona

Ci sono, fra gli altri, Peter Frampton, Rick Wakeman, Paul Rodgers, Mark Knopfler, Rosanne Cash, Duane Eddy, Leo Sayer, Keb ’Mo’, Richard Thompson, Beth Nielsen Chapman, John Oates, Darius Rucker

Da leggere anche

Federico Falcone
Fondatore e direttore responsabile del magazine The Walk Of Fame. Nato e cresciuto in Abruzzo, è diventato giornalista pubblicista dopo aver completato gli studi in Giurisprudenza. Appassionato di musica, cinema e teatro, avrebbe sempre voluto essere il Will Smith di Indipendence Day o, tutt'al più, Aragorn de "Il Signore degli Anelli". Vola basso.

Speciale multimedia

spot_img

Ultimi inseriti

esplora

Altri articoli