Malattie mentali tra roots & blues: ritorno in grande stile per Fantastic Negrito

Vincitore di due Grammy Awards nella categoria ‘Best Contemporary Blues Album’ con ‘The Last Days of Oakland’ (2016) e ‘Please Don’t Be Dead’ (2018), l’instancabile e vulcanico Fantastic Negrito ha da poco pubblicato Have You Lost Your Mind Yet?, il terzo album di studio.

Un riflettore puntato sulle malattie mentali, fornendo al contempo commenti sullo stato politico e sociale dell’America. La musica di Fantastic Negrito trasuda schiettezza, tra black music, roots, punk e blues.

MyZona

Fantastic Negrito è uno degli eroi del nuovo blues. Sceglie l’agosto post-Covid per tornare in scena con l’atteso nuovo album. Anticipato dal video di «Chocolate Samurai», registrato con i filmati realizzati dai fan durante il lockdown, il disco rispolvera temi cari all’artista: uno sguardo critico e tagliente sulle contraddizioni del sistema Usa articolato in una decina di tracce elettriche, dinamiche, eclettiche.

Tra omaggi a Hendrix, incroci rap e eclettismi alla Prince, Fantastic Negrito sembra aver trovato la quadra di un sound capace di guardare avanti salvaguardando allo stesso tempo il rispetto per le tradizioni.

Da leggere anche

Speciale multimedia

spot_img

Ultimi inseriti

esplora

Altri articoli