Luci (ed ombre) della ribalta, una commedia satirica al Teatro de’ Servi

Sul palcoscenico del Teatro de’ Servi di Roma, dal 7 al 24 ottobre, a grande richiesta, dopo l’interruzione forzata dello scorso anno, si riaccendono le “Luci (ed ombre) della ribalta“. Spettacolo diretto da Leonardo Buttaroni e interpretato da Marco Zordan, Yaser Mohamed, Emiliano Morana e Ernenegildo Marciante.

In un ritmo vorticoso tanti personaggi si affacciano sulla scena portando le fragilità, le stranezze, le bizze degli attori e mettendo in discussione il mondo del teatro. Si incontrano attori alle prese con gli ultimi preparativi prima dello spettacolo, altri che subiscono le follie e gli isterismi di un regista, la grottesca storia di un suicidio non ancora avvenuto, uomini venuti dal futuro.

MyZona
Leggi anche: “Tutto sua madre, al Teatro Quirino debutta la brillante pièce”

Il tutto su un palcoscenico, tra realtà ed illusione teatrale.
Una divertente e paradossale commedia satirica in cui il pubblico non può non sentirsi direttamente coinvolto,  in un’atmosfera irriverente, grottesca, poetica.

Uno spettacolo metateatrale, questa volta impreziosito da un inedito cast, pieno di humour e giochi di parole, in cui i ruoli tra gli attori sono spesso intercambiabili, dove cambiamenti di personalità, ribaltamenti di significati e bisticci di parole ci permettono, con molta ironia, di ridere dei teatranti.

Dopo il grande successo di “39 Scalini”, che ha superato le cento repliche, Leonardo Buttaroni torna a dirigere lo stesso cast per “Luci (e ombre) della ribalta” (La ballade des planches) di Jean-Paul Alègre, rappresentato per la prima volta nel 1997 a Friburgo (Germania). Il testo è stato ripreso poi da 250 compagnie.

Gli orari dello spettacolo sono da martedì a sabato alle ore 20, domenica ore 17.30. Per tutte le informazioni: Teatro de’ Servi.

Da leggere anche

Speciale multimedia

spot_img

Ultimi inseriti

esplora

Altri articoli