“Lady Oscar 2021: chi sono le due italiane protagoniste degli Oscar?”

Ci siamo: è finalmente iniziato il countdown per la Notte degli Oscar. Un countdown ancora più speciale e agognato dopo che l’Academy of Motion Picture Arts and Sciences (AMPAS) si è vista costretta a posticipare di ben due mesi la cerimonia più attesa del mondo dello spettacolo. 

La 93esima edizione di uno dei premi più ambiti del cinema non sarà ricordata solo per i particolari adattamenti alle norme anti-Covid (nonostante le quali gli invitati potranno partecipare esclusivamente in presenza e non dovranno indossare mascherine quando le telecamere saranno accese, proprio come sul set), ma anche per le importanti “prime volte” del genere femminile.

MyZona

Non a caso si può parlare di Lady Oscar 2021: quest’anno saranno candidate ben 70 donne con un totale di 76 nomination. Inoltre per la prima volta in quasi un secolo di storia degli Academy Awards, hanno ottenuto la candidatura due registe donne: si tratta di Emerald Fennell con “Promising Young Woman” e di Chloe Zhao che con il suo “Nomadland” è anche la prima donna a ricevere 4 nomination in un unico anno. 

In una “Notte degli Oscar” dalla forte impronta femminile è d’obbligo onorare le due donne italiane che saranno presenti questa sera a Los Angeles: Laura Pausini e Monica Bellucci.

Nate a dieci anni di distanza l’una dall’altra – Monica nel 1964 a Città di Castello (Perugia) e Laura nel 1974 a Faenza (Ravenna) – da famiglie di umili origini e cresciute amando il nostro Bel Paese, oggi la Bellucci e la Pausini sono tra le donne più famose ed ammirate che rappresentano l’Italia nel mondo. 

Laura Pausini, esordita con la vittoria nella Sezione Nuove Proposte di Sanremo nel 1993 con il brano “La solitudine” e divenuta simbolo della canzone italiana a partire dalla fine degli anni ‘90, oggi vanta oltre 70 milioni di dischi venduti in tutto il mondo con brani in italiano, spagnolo, portoghese, inglese, francese e catalano e grandi collaborazioni internazionali con cantanti del calibro di Madonna, Michael Jackson, Miguel Bosé, Charles Aznavour, Andrea Bocelli, Ennio Morricone, Luciano Pavarotti. Insignita del titolo di Commendatore della Repubblica Italiana e vincitrice dei più ambiti premi musicali come i World Music Awards e i Latin Grammy Awards, quest’anno ha già ottenuto il Golden Globe. È stata nominata all’Oscar per Miglior Canzone Originale con “Io sì (Seen)”, colonna sonora del film “La vita davanti a sé” in cui Edoardo Ponti dirige la madre Sophia Loren. 

Monica Bellucci, divenuta modella e testimonial per grandi firme come Dior, Dolce&Gabbana e Fendi, esordita nel grande schermo italiano nel 1991 con “La riffa” di Laudadio ed all’estero con “Dracula di Bram Stoker” di Francis Ford Coppola, si è trasferita all’estero, tornando spesso in Italia, ed ha partecipato a grandi film internazionali come “Dobermann” con Vincent Cassel, “Under suspicion” al fianco di Gene Hackman e Morgan Freeman, “La passione di Cristo” di Mel Gibson. Ricordata soprattutto come “Malena” dell’omonimo film di Giuseppe Tornatore e come una delle Bond Girl, è una delle attrici e modelle più amate del panorama mondiale, insignita dei più svariati premi, più volte madrina del Festival di Cannes. Questa notte rappresenterà l’Italia in via indiretta perché nel cast di “The Man Who Sold His Skin” della regista tunisina Kaouther Ben Hania in corsa come miglior film straniero. 

In attesa della cerimonia di questa notte, facciamo tutti il tifo per le nostre donne italiane e per Matteo Garrone in corsa con il suo “Pinocchio” candidato per i migliori costumi e make up. 

di Sara Paneccasio

Da leggere anche

Speciale multimedia

spot_img

Ultimi inseriti

esplora

Altri articoli