James Hetfield, frontman tutto thrash metal e bolidi a quattro ruote

E sono 57. A vederlo sul palco, col solito travolgente entusiasmo da eterno metalkid, non gliene daremmo più di venti. James Hetfield, cofondatore dei Metallica, non invecchia mai. Sotto quel ghigno beffardo perennemente stampato sul volto, lo strabordante carisma che lo ha reso uno tra i frontman più amati di sempre, è più forte che mai. E poco importa la pandemia, con conseguente lockdown, a tenere i Four Horsemen lontano dai palchi per un po’, già sappiamo che quando li ritroveremo lassù, il tempo si arresterà per regalarci ancora una volta una straordinaria esibizione. L’ennesima. I Metallica, dal vivo, sono una garanzia.

Parte del merito va dato proprio a lui, il nativo di Downey, California. Segni particolari: cantante e chitarrista, vita a lunghi tratti sregolata e un amore incondizionato per i bolidi a quattro ruote. Se dell’Hetfield musicista conosciamo praticamente tutto, dell’Hetfield amante delle quattro ruote no. E allora proviamo ad addentrarci in questa sua passione di lunga data. Il Petersen Museum di Los Angeles dall’inizio dell’anno (fino alla fine di ottobre) ospita Recaimed Rust: The James Hetfield Collection, ossia un’esposizione di auto private del leader dei Metallica. Ulteriore particolarità? Le auto presenti sono disegnate e “create” proprio dal chitarrista.

MyZona

James, che oggi compie cinquantasette anni, ha nel corso degli anni collezionato numerose auto storiche, fra queste una Jaguar “Black Pearl” del 1948, una Packard “Aquarius” del 1934 e una Buick Skylark “Skyscraper” del 1953 che ora sono esposte proprio all’interno del museo losangelino. Alcune delle dieci vetture presenti hanno anche un notevole valore storico, essendo che di modelli in circolazione non ve ne sono più molti e che quelli che si trovano spesso non vengono esibiti dai proprietari. “VooDoo Priest“, una Lincoln Zephyr del 1937, “Slow Burn“, una Auburn del 1936, “Iron Fist“, una Ford del 1963, “Crimson Ghost“, una Ford Coupé del 1937 e una “Black Jack“, ricavata da una Ford Roadster del 1932 sono le altre auto rivisitate dalla sua fantasia.

I biglietti per accedere al museo vanno dai 35 dollari per l’ingresso standard ai 99 dollari per il Vip Pass con il quale poter incontrare proprio Hetfield.

Foto: Ultimateclassicrock

Da leggere anche

Federico Falcone
Fondatore e direttore responsabile del magazine The Walk Of Fame. Nato e cresciuto in Abruzzo, è diventato giornalista pubblicista dopo aver completato gli studi in Giurisprudenza. Appassionato di musica, cinema e teatro, avrebbe sempre voluto essere il Will Smith di Indipendence Day o, tutt'al più, Aragorn de "Il Signore degli Anelli". Vola basso.

Speciale multimedia

spot_img

Ultimi inseriti

esplora

Altri articoli