“Imagine” compie 50 anni, ed è subito festa

“[…] La canzone Imagine incarnava ciò in cui credevamo all’epoca. […] Abbiamo questa unità e ‘il mondo intero che alla fine si possa unire’ è la sensazione che saremo tutti molto felici insieme. Tutte queste sono indicazioni per le persone su come trascorrere l’eternità, perché abbiamo molto tempo”.

Le parole di Yoko Ono parlano chiaro. Lei e John sono ancora uniti tramite i versi di una delle canzoni più belle che sia mai stata scritta, elaborata e cantata. E quest’unione non è semplicemente a due. Imagine ha dato modo a tutti noi di stringerci per mano, capirci e comprenderci. Non è semplicemente una canzone, ma un mantra, un invito a vivere. Per questo il suo cinquantesimo compleanno non poteva che essere sotto i riflettori di tutto il mondo.

MyZona

Leggi anche: Senjutsu è un capolavoro: gli Iron Maiden non deludono i sei anni di attesa

Certo, poteva esserci anche suo “padre” a festeggiare con milioni e milioni di fan, il 9 settembre, ma il destino ha voluto che entrasse nella leggenda anche per questo. Capitol e Universal Music Group, insieme alla supervisione di Yoko Ono e Sean Ono Lennon, figlio della coppia, hanno organizzato un vero e proprio tributo a Imagine, un party con risonanza globale che metterà in collegamento il mondo.

Base operativa, Londra già dalle 19:30, ma tutti potranno seguire i numerosi eventi programmati per questo importante anniversario: ci sarà un watch party per il film del 1971 “Imagine“, che fu uno dei primi lungometraggi musicali concettuali che venne realizzato, e include tutte le canzoni dell’album “Imagine” di John Lennon più quattro canzoni dal disco di Yoko Ono Fly, pubblicato sempre nel 1971.

Il film fu completamente revisionato e così restaurato in full HD dalla stessa Ono, su pellicola nuova dalle vecchie bobine da 16 mm, così come anche l’audio che è stato completamente remixato. Il tutto per una visione completamente nuova e ripulita di un documentario che ha fatto la storia. Il 10 settembre, ci ha messo lo zampino la Capitol e Universal Music Group, con la pubblicazione a sorpresa di una nuovissima edizione da collezionisti dei brani dell’album Imagine, con tanto di realizzazione di doppio LP bianco.

Leggi anche: “The Velvet Underground”, uscito il trailer del documentario sulla band

Ma non è finita qui: all’interno, per i fortunati che avranno modo di acquistarlo, ci saranno anche una serie di outtakes che mostrano il processo di scrittura e registrazione e l’evoluzione delle canzoni di John Lennon, proprio di questo intramontabile album.

Per gli altri eventi, dovete solo collegarvi online o prendere parte gratuitamente nei luoghi che partecipano all’evento.

Puoi dire che sono un sognatore

You may say I’m a dreamer

Ma non sono il solo

But I’m not the only one

io spero che un giorno ti unirai a noi

I hope someday you’ll join us

E il mondo sarà come una cosa sola

And the world will be as one

Le parole di John Lennon riecheggiano di generazione in generazione. Per ciò questo anniversario è così importante per tutti. In un periodo in cui dittature, guerre, dolore e sofferenza sono ancora alla stregua di ogni giorno, un invito di un “sognatore” che non smetterà mai di sognare, può solo unirci ancora di più e far sì che le sue parole non siano solo cantate al vento, ma sentite dentro di noi.
Tanti auguri Imagine.

Da leggere anche

Martina Carnevale
Sono Martina, sommelier da parecchi anni e appassionata di enogastronomia ma soprattutto di tutto quello che riguarda la lettura ( e scrittura!). Amo viaggiare, il mondo del cinema e tutte quelle esperienze che possano arricchirmi.

Speciale multimedia

spot_img

Ultimi inseriti

esplora

Altri articoli