Il Jazz italiano per le terre del sisma torna all’Aquila, dedica all’Afghanistan

“Il Jazz italiano per le terre del sisma” torna anche nel 2021 con un’edizione che rafforza l’impegno in prima linea nelle terre del cratere delle quattro regioni coinvolte – Abruzzo, Lazio, Marche e Umbria – confermando il coinvolgimento e l’organizzazione della Federazione nazionale “Il Jazz Italiano”.

Il coordinamento operativo passa dall’Associazione I-Jazz – in prima linea nell’organizzazione della manifestazione dalla sua nascita – all’Associazione Jazz all’Aquila, che ne raccoglie il testimone a livello logistico e progettuale mantenendo però intatto il senso e gli obiettivi che la manifestazione persegue dal 2015.

MyZona

SCARICA IL PROGRAMMA E LA MAPPA

L’evento è promosso dal ministero della cultura, il Comune dell’Aquila-Progetto Restart il Main Sponsor Siae-Società Italiana degli Autori ed Editori, con il contributo di NuovoImaie, di Fondazione Cassa di Risparmio della Provincia dell’Aquila, del MAXXI L’Aquila e dei molti partner tecnici coinvolti.

Il progetto è iniziato il 28 agosto a Camerino con il concerto di Danilo Rea, che ha dato inizio alla terza edizione del Cammino solidale (una settimana di concerti e trekking nel cuore delle Terre del Sisma tra le regioni sopracitate, fino al 4 settembre), e si concluderà con la kermesse nel centro storico dell’Aquila caratterizzata da due giornate piene di grandi concerti (4 e 5 settembre).

La direzione artistica, come successo già nel 2020, vede tre diverse voci che si sono impegnate per quasi un anno a costruire il programma delle due giornate aquilane: quest’anno, infatti, la triplice firma sul calendario è dei tre musicisti Rita Marcotulli, Paolo Damiani e Alessandro Fedrigo.

Saranno due le giornate di concerti e performance (prenotazione obbligatoria), che, come nel 2020, tenendo conto delle normative a seguito del protrarsi dell’emergenza Coronavirus, vedranno un programma più diluito a partire già dal pomeriggio del sabato, con l’inizio degli eventi musicali dalle ore 16, alla Fontana delle 99 Cannelle per l’arrivo del Cammino Solidale.

Saranno circa 150 i musicisti coinvolti anche nel 2021, con rinnovata attenzione ai progetti delle nuove generazioni e alle produzioni originali; alcuni nomi tra quelli coinvolti: Pietro Tonolo, Ares Tavolazzi, Luca Aquino, Roberto Gatto, Maria Pia De Vito, John De Leo, Danilo Rea, Enrico Intra, Rosario Giuliani, Claudio Fasoli, Furio Di Castri, Flavio Boltro; forte anche la presenza di artisti provenienti da altre discipline dello spettacolo come l’attrice Chiara Caselli, il regista Raffaello Fusaro e i danzatori Virgilio Sieni e Karen Lugo.

Alla luce dei fatti internazionali che coinvolgono tutt’ora l’Afghanistan, i musicisti e gli artisti coinvolti nella manifestazione dedicheranno le loro performance anche alle donne e agli uomini afghani che, oltre al divieto di fare musica e cantare, stanno continuando a subire numerose limitazioni della libertà personale.

Il titolo della manifestazione “L’Aquila Balla con le arti” nasce per omaggiare Giacomo Balla, di cui si celebrano i 150 anni dalla nascita, con un programma aperto anche a progetti multimediali, performance di danza, fotografia, letture, interazioni con video, musica elettronica, iniziative per bambini, premi, tavole rotonde, presentazione di libri, produzioni originali, residenze.

L’apertura, rispettando proprio questa decisione, è stata infatti affidata al celebre coreografo e danzatore Virgilio Sieni, che da tempo realizza progetti coinvolgendo centinaia di cittadini, non solo danzatori ma anche persone comuni di ogni età nei suoi Percorsi di trasmissione sul gesto, un lavoro sulla memoria e sulla cura dei luoghi e degli spazi della città.

Ed è proprio la presenza di Virgilio Sieni una delle importanti novità di questa edizione oltre che una prima forma di collaborazione tra gli organizzatori della rassegna e il MAXXI L’Aquila, che insieme portano avanti uno degli obiettivi che la manifestazione di pone da sempre: la fertile collaborazione con il territorio, vera e propria base della rinascita culturale. Da qui la decisione della Fondazione di partecipare attivamente a Il jazz Italiano per le terre del sisma, che il prossimo 4 settembre aprirà l’edizione 2021 con il progetto di Virgilio Sieni – danzatore, coreografo, artista di prestigio internazionale – Dolce_Lotta_L’Aquila.

Il progetto di Sieni (i primi lavori sono iniziati il 2 settembre), prodotto da MAXXI L’Aquila in collaborazione con Jazz all’Aquila, prevede più azioni coreografiche con il coinvolgimento dei cittadini in diversi luoghi della città e rappresenta un’anteprima di Performative.01il nuovo Festival delle arti performative che il Museo sta organizzando nel capoluogo abruzzese per la metà di settembre, in collaborazione con l’accademia di Belle Arti dell’Aquila. Il progetto per L’Aquila si articola nelle performance Dolce Lotta e Di Fronte agli occhi degli altri che raccolgono il senso della prossimità e la costruzione di uno spazio tattile coinvolgendo, attraverso un ciclo d’incontri, cittadini di tutte le età, capacità, virtù e maestrie.

Una manifestazione che rinnova il proprio legame con la città, attenta e sensibile non solo al jazz italiano a 360°, certi della passione e della grande partecipazione che questa musica riscontra ogni anno in questa città, ma anche sulla potenza delle arti dello spettacolo e del dialogo virtuoso che spesso scaturisce da mondi diversi.

Da segnalare, in questo senso, anche la proiezione del film di Raffaello Fusaro, “Un ponte del nostro tempo”, con le musiche live di Pietro Tonolo, pellicola sul ponte di Genova e sulla sua prodigiosa rapidissima ricostruzione, metafora di quanto sta avvenendo all’Aquila. Ma anche grandi e originali incontri musicali come quello tra la Big Band del Conservatorio dell’Aquila diretta da Dino Betti Van Der Noot, che si ispirerà ai quadri di Balla nella realizzazione del proprio repertorio, e la videoinstallazione di Chiara Caselli, nonché l’orchestra diretta da Riccardo Brazzale che presenterà un omaggio a Giorgio Gaslini.

I concerti serali si terranno nel palco centrale di fronte alla Scalinata di San Bernardino, mentre le altre location scelte saranno: il Piazza Duomo, Museo MAXXI L’Aquila, Piazza San Silvestro, Fontana delle 99 Cannelle, Auditorium del Parco, Parco del Castello, Piazza Palazzo, Piazza Chiarino, Piazza Santa Margherita, Casa dello Studente, Basilica di San Bernardino.

Durante le due serate verranno inoltre conferiti i premi alla Carriera (Dino Betti van der Noot, Lucio Fumo, Claudio Fasoli, al fotografo Giuseppe Pino), alla Memoria (Giorgio Gaslini), Giovani Visionari (Attilio Sepe) e Nuove Direzioni (Francesco Mariotti – Pisa Jazz) da parte della Federazione Nazionale Il Jazz italiano.

Confermate anche le attività curate dalle altre associazioni della Federazione, in particolare i laboratori ideati e svolti dall’Associazione Il Jazz va a scuola in collaborazione con IC Dante Alighieri e l’Associazione Nati Nelle Note (alcuni dei quali con il supporto del Comitato Perdonanza) per i laboratori dedicati alla prima infanzia (info e dettagli nel programma generale).

Confermata anche la collaborazione con Alexanderplatz Jazz Club che organizzerà una sessione musicale a conclusione della manifestazione a Piazza Duomo la sera del 5 settembre.

IN CASO DI PIOGGIA O MALTEMPO:

– Gli spettacoli alla Scalinata di San Bernardino non verranno spostati.

– Gli spettacoli previsti a Piazza Duomo e a Piazza Chiarino (nel programma riferiti a Piazza Santa Maria Paganica) saranno svolti, senza variazione di orario, presso l’Aula Magna dell’Università degli studi dell’Aquila, in viale Nizza, senza variazione di orario.

– Gli spettacoli previsti al Parco del Castello saranno svolti, senza variazione di orario, presso il Ridotto del Teatro Comunale.

– Il concerto di arrivo del Cammino Solidale, già previsto alla Fontana delle 99 Cannelle, così come gli spettacoli previsti a Piazza Palazzo saranno svolti sotto i portici del Banco di Napoli, ai Quattro Cantoni, secondo l’orario previsto.

– La performance della Compagnia Virgilio Sieni prevista a Piazza San Silvestro per sabato 4 settembre alle ore 18, si terrà in qualsiasi caso, invece, presso gli spazi del MAXXI L’Aquila, a partire dalle 18, distribuita in quattro turni ogni 30 minuti (dunque alle ore 18, 18.30, 19 e 19.30).

– Le attività previste all’Auditorium del Parco non subiranno variazioni.

Tutte le eventuali variazioni di location e orari saranno comunicate sulle pagine social di Italia Jazz e Jazz all’Aquila e sui siti www.italiajazz.it e www.jazzallaquila.it

TEST ANTICOVID GRATUITI E VACCINI:

Grazie all’importante collaborazione attivata dal Comune dell’Aquila con Afm e Croce Rossa Italiana sarà possibile sottoporsi a test antigenici rapidi gratuitamente durante i giorni della manifestazione, nel corso della quale sarà anche attivo un punto vaccinale mobile allestito in sinergia tra Asl ed Ente comunale dove non sarà necessario prenotarsi.

L’iniziativa è stata attivata su impulso del sindaco dell’Aquila Pierluigi Biondi per stimolare e sostenere la campagna di vaccinazioni in corso e, al contempo, garantire che tutti, anche  coloro sprovvisti di green pass – obbligatorio per assistere a concerti ed eventi pubblici – per i motivi più disparati (esempio fragilità o perché in attesa della seconda dose) possano assistere in sicurezza alle performance previste nel cartellone della rassegna.

  • Sino a domenica si potrà richiedere un tampone gratuitamente presso la postazione della Cri nell’area antistante l’Auditorium di Renzo Piano. La struttura sarà operativa dalle 15 alle 19 e non c’è necessità di prenotazione. 
  • Sarà possibile richiedere un tampone gratuito anche nella farmacia comunale di Pettino di via Leonardo Da Vinci 27, previa prenotazione nella stessa o al seguente numero telefonico: 0862.321498. Per questo specifico servizio verranno rispettati i seguenti orari: dal 2 al 4 settembre dalle ore 10 alle ore 13 e dalle 15 alle 18; domenica 5 dalle ore 10 alle 13.
  • Nel tendone in Piazza Duomo si potrà essere vaccinati senza prenotazioni tutti i giorni dalle 10 alle 17
Virgilio Sieni

Da leggere anche

Fabio Iulianohttp://www.fabioiuliano.it
Giornalista, docente di lingue straniere, tra le collaborazioni l’agenzia Ansa e il Centro (testata ex gruppo L’Espresso-Finegil Editoriale). In passato ha lavorato a Parigi e Milano con Eurosport e Canal +. Come blogger, oltre ad aver seguito vari eventi sportivi internazionali, dalle Universiadi (in Europa e in Asia) alla Race Across America – la folle corsa ciclistica da un capo all’altro degli Stati Uniti – ha condotto alcune inchieste sull’immigrazione con reportage in Italia, Romania e Marocco. Nel 2007 ha vinto il premio giornalistico Polidoro. Nel 2016 ha firmato “New York, Andalusia del Cemento – il viaggio di Federico García Lorca dalla terra del flamenco alle strade del jazz” (Aurora edizioni), l’anno successivo Lithium 48, sempre per la stessa casa editrice.

Speciale multimedia

spot_img

Ultimi inseriti

esplora

Altri articoli