La variante Omicron si abbatte sui Grammy Awards: a rischio la cerimonia

Com’era prevedibile, l’escalation di contagi da variante Omicron si abbatte anche sul mondo dell’intrattenimento culturale. Secondo quanto riportato da Billboard, la 64esima edizione dei Grammy Awards sarebbe a rischio svolgimento e la cerimonia, originariamente prevista per il 31 gennaio alla Crypto.com Arena di Los Angeles, potrebbe essere rinviata a data da destinarsi.

Ancora non vi sono prese di posizione ufficiali e gli organizzatori starebbero valutando tutte le ipotesi, diffidando coloro i quali farebbero trapelare notizie. Nell’eventualità di un rinvio, si tratterebbe di un duro colpo, soprattutto da un punto di vista economico e d’immagine, per il prestigioso premio.

MyZona

Potrebbe, inoltre, essere il primo di una serie di appuntamenti previsti tra la fine dell’inverno e l’inizio della primavera. Fondamentale sarà il monitoraggio della curva epidemiologica e della diffusione su larga scala della terza dose del vaccino.

Destino analogo era taccato alla scorsa edizione, quando la seconda e la terza ondata della pandemia da Covid-19 avevano letteralmente messo in ginocchio il settore. L’evento slittò poi al 14 marzo 2021, sempre a Los Angeles.

Leggi anche: I 5 migliori film del 2021

Come scritto dai principali rotocalchi a stelle e strisce, “la cerimonia del 2022 sarà la prima da quando The Recording Academy ha annunciato di aver apportato modifiche significative al suo processo di premiazione per garantire che le regole e le linee guida dei Grammy Awards siano trasparenti ed eque. Lo spettacolo non utilizza più comitati di revisione anonimi per determinare i suoi candidati. Ora, tutti i candidati si basano esclusivamente su migliaia di voti dei membri votanti dell’Accademia“.

Leggi anche: The Hateful Eight: quando cinema e teatro s’incontrano

Da leggere anche

Speciale multimedia

spot_img

Ultimi inseriti

esplora

Altri articoli