Gigi Proietti: 25 aprile è festa di tutti gli italiani, non solo di qualcuno

“Festeggiare ”il 25 aprile, che io mi ricordi, è stata un’idea di un presidente del Consiglio che si chiamava Alcide De Gasperi che dopo la guerra nel 1946 la propose al Re che firmò un decreto secondo cui la fine delle ostilità e dell’invasione nazifascista venisse celebrata come una festa”.

E’ quanto dichiarato da Gigi Proietti all’Adnkronos in risposta alle polemiche di chi vorrebbe la festa della Liberazione a esclusivo appannaggio di una fetta di popolazione. ” Se finisce una guerra normalmente si festeggia o no? Il 25 aprile è la festa di tutti gli italiani, la festa della democrazia e io la voglio festeggiare in santa pace in famiglia come ho sempre fatto”, ha aggiunto

MyZona

Da leggere anche

Federico Falcone
Fondatore e direttore responsabile del magazine The Walk Of Fame. Nato e cresciuto in Abruzzo, è diventato giornalista pubblicista dopo aver completato gli studi in Giurisprudenza. Appassionato di musica, cinema e teatro, avrebbe sempre voluto essere il Will Smith di Indipendence Day o, tutt'al più, Aragorn de "Il Signore degli Anelli". Vola basso.

Speciale multimedia

spot_img

Ultimi inseriti

esplora

Altri articoli