Film e serie tv gratis per chi resta a casa

L’ultimissimo Dpcm legato all’emergenza del coronavirus ha spinto diversi i servizi on-demand ad aprirsi alle famiglie italiane costrette a casa. Se RaiPlay, MediasetPlay e DPlay (i programmi dei canali del gruppo Discovery: da Nove e Real Time a DMax, Food Network e Giallo) continuano ad offrire i loro contenuti gratuitamente e ad arricchire i loro cataloghi, anche le piattaforme pay prendono provvedimenti. Il magazine Popcorntv.it fa il punto di questa offerta.

Amazon Prime Video aveva inizialmente proposto il servizio gratuito per tutti fino al 31 marzo 2020. Tuttavia, nella giornata di oggi, con l’estensione della zona rossa in tutta la Penisola, il colosso della distribuzione sembra aver fatto marcia indietro. Un ripensamento che ha creato non poche perplessità tra gli appassionati di film e serie tv.

MyZona

TimVision – la piattaforma streaming di Tim con tantissimi sport, film, serie, cartoni e documentari – opta per la stessa strategia: servizio gratuito per tutti fino al 31 marzo. Basta inserire i propri dati sul sito ufficiale. In catalogo ci sono serie come The Handmaid’s Tale, Teen Wolf, The Magicians, Power, Killing Eve e Fargo, film come Bangla, Tomb Raider, Miss Sloane, la saga di Ritorno al futuro e tanti altri.


Infinity – il servizio che offre film, serie, cartoni animati e molto altro ancora – offre due mesi gratis: sulla piattaforma c’è di tutto, da film quali Shazam!, Gangster Squad e Le regine del crimine a serie come Containment, The Big Bang Theory e Young Sheldon.

Fonte: Popcorntv.it

Da leggere anche

Fabio Iulianohttp://www.fabioiuliano.it
Giornalista, docente di lingue straniere, tra le collaborazioni l’agenzia Ansa e il Centro (testata ex gruppo L’Espresso-Finegil Editoriale). In passato ha lavorato a Parigi e Milano con Eurosport e Canal +. Come blogger, oltre ad aver seguito vari eventi sportivi internazionali, dalle Universiadi (in Europa e in Asia) alla Race Across America – la folle corsa ciclistica da un capo all’altro degli Stati Uniti – ha condotto alcune inchieste sull’immigrazione con reportage in Italia, Romania e Marocco. Nel 2007 ha vinto il premio giornalistico Polidoro. Nel 2016 ha firmato “New York, Andalusia del Cemento – il viaggio di Federico García Lorca dalla terra del flamenco alle strade del jazz” (Aurora edizioni), l’anno successivo Lithium 48, sempre per la stessa casa editrice.

Speciale multimedia

spot_img

Ultimi inseriti

esplora

Altri articoli