Fase 2: tempi lunghi di riapertura per cinema, teatri e grandi concerti

Tempi lunghi per la riapertura di cinema, teatri e grandi aree concerto, almeno stando alle ipotesi governative che, al momento circolano in relazione all’attuazione della “Fase 2” con il conseguente allentamento delle misure restrittive relative al contenimento del Covid 19.

Per cinema e teatri si parla di Natale, mentre per discoteche, concerti open air, festival di vario genere e stadi, si va a finire al 2021. Le ipotesi sono due: marzo la più ottimista, ottobre del prossimo anno per chi giudica che anche l’estate del 2021 sarà ancora parzialmente a rischio.

MyZona

Discorso analogo per eventi più piccoli che, andando in scena all’interno di location ulteriormente più strette, dovranno adeguarsi.

Da leggere anche

Fabio Iulianohttp://www.fabioiuliano.it
Giornalista, docente di lingue straniere, tra le collaborazioni l’agenzia Ansa e il Centro (testata ex gruppo L’Espresso-Finegil Editoriale). In passato ha lavorato a Parigi e Milano con Eurosport e Canal +. Come blogger, oltre ad aver seguito vari eventi sportivi internazionali, dalle Universiadi (in Europa e in Asia) alla Race Across America – la folle corsa ciclistica da un capo all’altro degli Stati Uniti – ha condotto alcune inchieste sull’immigrazione con reportage in Italia, Romania e Marocco. Nel 2007 ha vinto il premio giornalistico Polidoro. Nel 2016 ha firmato “New York, Andalusia del Cemento – il viaggio di Federico García Lorca dalla terra del flamenco alle strade del jazz” (Aurora edizioni), l’anno successivo Lithium 48, sempre per la stessa casa editrice.

Speciale multimedia

spot_img

Ultimi inseriti

esplora

Altri articoli